E’ stato sottoscritto giovedì 17 ottobre a Parma, tra il presidente dell’Irccs Oasi di Troina Don Silvio Rotondo e i vertici della società Fora Spa di Parma, l’accordo contrattuale per l’avvio dei lavori del nuovo centro diagnostico per immagini che sorgerà accanto alla Cittadella dell’Oasi nella zona San Michele.

La messa in opera del nuovo polo specialistico di diagnostica per immagini inizierà entro il mese di Dicembre di quest’anno e i lavori saranno consegnati entro il mese di Luglio 2020.

Un progetto che si inserisce in un contesto di rinnovamento strutturale e tecnologico avviato da qualche anno dall’Irccs di Troina Ospedale Classificato Specializzato che si occupa di Disabilità Intellettiva ed Involuzione Cerebrale Senile. Di recente gli interventi per l’efficientamento energetico dell’Istituto, l’acquisto di diverse infrastrutture tecnologiche per fini diagnostici, terapeutici, di ricerca, di assistenza e cura ai propri pazienti. Il sei novembre prossimo inoltre l’inaugurazione del nuovo centro di neuro riabilitazione alla presenza del presidente della Regione Nello Musumeci.

Il nuovo Poliambulatorio diagnostico occuperà una superficie coperta di 500 metri quadri e avrà al suo interno una strumentazione di ultima generazione. Un progetto e un percorso che si contestualizza nell’ottica di un’offerta sanitaria unica e funzionale, e soprattutto tenendo presente il miglioramento significativo dell’accessibilità ai servizi decongestionando la struttura principale sanitaria che si trova nella parte alta del paese.

Il nuovo edificio infatti, sarà collegato all’area sanitaria della Cittadella dell’Oasi ed al moderno Centro di neuro riabilitazione, potenziando di fatto i servizi di risonanza magnetica, le funzioni di prelievo analisi cliniche e la diagnostica per immagini.

La struttura si svilupperà su di un unico livello interamente a piano terra e sarà costituito da tre zone principali: la prima (Area dei servizi generali) che prevederà un’ampia sala di ingresso dotata di reception; una sala di attesa di 61.35 mq, i servizi igienici ed i depositi, e poi la sala prelievi per analisi chimico cliniche e l’ambulatorio per la visita anestesiologica per i pazienti da sottoporre ad esami di diagnostica per immagini. Poi si accederà alla seconda zona, quella di diagnostica per immagini che sarà dotata di una TAC 64 Slice con box comando, locale tecnico e spogliatoio; uno studio medico singolo e un altro per la refertazione degli esami e uno spogliatoi del personale e servizi igienici. Infine, l’area della Risonanza Magnetica, opportunamente separata con un accesso controllato con una sala esame RM a 3 Tesla, il box comando, il locale tecnico, l’area di preparazione del paziente e l’area per il risveglio / emergenza, il servizio igienico, lo spogliatoio e un piccolo deposito. Sul piano copertura saranno installate le centrali degli impianti tecnologici.  La direzione dei lavori è stata affidata al Responsabile dei servizi tecnici dell’Irccs ing. Fabrizio La Marca.

E’ un investimento importante per il nostro Istituto – dice Don Silvio Rotondo presidente dell’Irccs Oasi di Troina -.  Un ulteriore passo, nonostante uno sforzo finanziario significativo, che il Cda ha voluto fare e che mira all’ammodernamento infrastrutturale e tecnologico del nostro Istituto.
Una struttura che consentirà di accogliere in ambienti più adeguati e con strumentazione di alto livello i nostri pazienti. Un centro che consentirà una maggiore accessibilità ai nostri servizi decentrandone alcuni dalla Domus Mariae di via Conte Ruggero, e che arricchirà la nostra offerta sanitaria nel panorama socio-sanitario locale, grazie anche alla professionalità dei nostri medici e operatori sanitari che operano in questo campo. Il nostro cammino e i nostri sforzi continuano, per ricercare sempre più azioni risolutive alle nostre difficoltà”.