Ancora sangue sulle strade siciliane. A perdere la vita stavolta, Giuseppe Mondello, un ciclista di 44 anni deceduto sul lungomare di Sant’Agata di Militello, nel Messinese.

Mondello è morto sul colpo dopo l’impatto, per cause ancora da accertare, con una Fiat Stilo Station Vagon, condotta da un 19enne del luogo. Il ciclista avrebbe sbattuto la testa contro la vettura. Immediati i soccorsi del 118 ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Come scrive il Giornale di Sicilia di oggi, l’incidente si è verificato ieri intorno alle 13. Mondello stava tornando a casa dal lavoro. Il ciclista stava percorrendo in sella alla sua bici il viale della Regione Siciliana e aveva attraversato da poco l’incrocio con via Capidoglio quando si è scontrato con la vettura. L’impatto è stato violentissimo.

Il giovane che guidava la Fiat Stilo, è sceso dalla macchina per constatare cosa fosse successo. Assistito dall’avvocato Santino Trovato, è stato interrogato in caserma. Per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari perché trovato positivo alla cannabis.

Sul posto sono giunti i carabinieri del Nucleo radiomobile della locale compagnia e gli agenti della polizia municipale che hanno effettuato tutti i rilievi necessari per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Sul luogo dell’incidente mortale sono accorsi numerosi amici e parenti di Mondello straziati dal dolore.

Il magistrato di turno presso la Procura di Patti ha aperto un fascicolo d’indagine. La salma è stata trasferita all’obitorio del cimitero del paese per essere sottoposta ad un’ispezione cadaverica. Non è stata disposta l’autopsia.

La famiglia adesso attende che gli venga consegnata la salma per poter celebrare i funerali.