Ingiurie, minacce, percosse e lesioni personali. Sarebbe stato questo il menage coniugale di una coppia di Messina. a subire sarebbe stata la donna che dal 2016 in poi sarebbe stata oggetto di violenze fisiche e psicologiche anche sotto gli occhi dei figli.

Una condizione che non si sarebbe interrotta neanche dopo aver lasciato il marito. La donna, così, avrebbe deciso di denunciare tutto ai carabinieri che dopo una lunga indagine fatta anche di testimonianze raccolte dai vicini, sono riusciti a ricostruire quelli che ritengono essere stati due anni di abusi.

Al culmine dell’inchiesta condotta dallo speciale nucleo di indagine sulla violenza di genere istituito a Messina sono scattate le manette per il marito violento, un uomo di 42 anni ora accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e violenze fisiche e psicologiche nei confronti della moglie.

L’uomo è stato trasferito in carcere