Un uomo di 39 anni è stato arrestato dalla Polizia alla periferia di Messina al culmine di una serata di tensione arginata non senza difficoltà dagli agenti della squadra volante.

Il 39 enne, nella serata di ieri, si era presentato a casa della ex moglie. Al rifiuto di questa di farlo entrare, l’uomo prima iniziava a insultarla poi riusciva ad entrare da un balcone e ad aggredirla con strattoni e spintoni

La donna, nel frattempo, aveva chiamato la polizia. Al loro arrivo gli agenti delle volanti trovano l’uomo in evidente stato di alterazione. Non riuscendo a raggiungere la ex moglie contro la quale scagliava anche un telefono cellulare senza colpirla, il 39enne sfogava la rabbia su se stesso colpendo più volte muro e porte a testate.

Gli agenti riuscivano a calmarlo non senza difficoltà prima di procedere al suo arresto. Il tutto sotto gli occhi del figlio piccolo della coppia. L’uomo, già più volte avvertito, si trova adesso nel carcere di Gazzi