Non accettava la fine del rapporto e, con atteggiamenti persecutori e violenti ha reso un inferno la vita dell’ex compagna. Ieri la polizia di Messina ieri lo ha arrestato dopo che si era piazzato sotto casa della donna urlando e minacciando lei e i suoi familiari.

Un episodio che era solo l’ultimo di una serie fatta da maltrattamenti e violenze, spesso con l’abuso di droga e alcol. Un atteggiamento, quello del marito di 38 anni, che aveva convinto la donna ad allontanarsi assieme ai figli, dopo molti anni di convivenza.  L’uomo però non si dava pace ed ha continuato a perseguitarla in modo ossessivo fino a ieri pomeriggio quando davanti al figlio minore e di un’amica della donna, ha continuato nel suo comportamento violento, anche alla presenza dei poliziotti.

L’uomo è stato denunciato e ora si trova agli arresti domiciliari per i reati di maltrattamenti in famiglia e atti persecutori e minacce gravi.