Sono 13 le persone denunciate e 35 le multe inflitte dai carabinieri del comando provinciale di Messina nel corso del weekend appena trascorso nell’ambito di controlli finalizzati al contrasto alle stragi del sabato sera e alla movida selvaggia.

In particolare, due ragazzi, di 25 e 36 anni, sono stati denunciati alla Procura dopo essersi rifiutati di sottoporti al controllo antidroga in un struttura sanitaria dopo essere stati fermati dai militari a bordo di un veicolo in in apparente stato psicofisico alterato. Altri de giovani, di 26 e 28 anni, sono stati sorpresi a guidare in stato di ebrezza. Anche loro sono stati denunciati perché guidavano con un tasso alcolemico superiore a 0,8 mg/.

I carabinieri di Messina hanno inoltre deferito due persone che trasportavano a bordo delle proprie auto coltelli. A causa della musica alta diffusa dalle proprie auto altre quattro persone sono state denunciate. Stesso destino perché sorpresi per l’ennesima volta a guidare senza patente.

Inoltre, 11 persone, di età compresa tra 18 e 35 anni, sono state segnalate alla Prefettura quali assuntori di stupefacente, dopo essere state trovate in possesso di alcune quantità di marijuana, cocaina e crack, detenute per uso personale, con il sequestro di 9,59 grammi complessivi di sostanza stupefacente.

Nel corso del fine settimana , sono stati controllati 62 veicoli e 99 persone con oltre 30 controlli effettuali con etilometro. Sono state contestate complessivamente 42 infrazioni al Codice della Strada di cui 7 aventi sanzioni penale e 35 sanzioni amministrative (tra cui 3 per mancanza di copertura assicurativa e 21 per sosta vietata). Inoltre sono stati sottoposti a sequestro 3 veicoli e sono state ritirate, per la successiva sospensione, 4 patenti di guida.