• La schermitrice etnea, bronzo a squadre nella spada a Tokyo, in relax nella Perla dello Jonio
  • Accolta dal sindaco di Taormina, Mario Bolognari nella terrazza di un noto hotel
  • Fiamingo “Follemente innamorata di Taormina, è un luogo magico”

Le vacanze nella sua Sicilia dopo le fatiche olimpiche. E più precisamente nella perla dello Ionio. La spadista catanese Rossella Fiamingo, bronzo a squadre ai recentissimi Giochi di Tokyo (nonché argento a Rio 2016) ha scelto Taormina per concedersi qualche giorno di relax.

Per lei l’accoglienza del sindaco del comune in provincia di Messina, Mario Bolognari, dell’assessore al Turismo, Andrea Carpita e della presidente del Consiglio comunale Lucia Gaberscek, nella terrazza di un noto hotel del comune messinese.

Omaggio floreale e libro sulla Perla dello Jonio

Dopo una breve e cordiale chiacchierata, gli amministratori comunali hanno consegnato all’atleta olimpica un omaggio floreale e un libro fotografico sulla Perla dello ionio, che la schermitrice ha particolarmente apprezzato.

“È un luogo magico”

“Sono follemente innamorata di Taormina – ha detto – e quando posso torno spesso a trascorrervi del tempo, anche per fare una semplice passeggiata o per andare a cena. Taormina è un luogo magico, un posto incantevole sotto tutti i punti di vista, ricco di storia e di cultura. Basta fermarsi per un attimo in piazza IX Aprile e ammirare un panorama unico al mondo, con il Teatro Antico da una parte e l’Etna dall’altra”.

“Città bellissima che si è rialzata dal Covid”

Ed ha aggiunto: “Ho trovato una città bellissima e che si è rialzata dopo le gravi difficoltà legate al Covid”, ha concluso l’atleta azzurra complimentandosi con il sindaco e con tutte le forze imprenditoriali della città per gli sforzi che stanno compiendo.

“Siamo onorati di aver avuto un atleta dello spessore di Rossella Fiamingo a Taormina – hanno dichiarato Bolognari, Carpita e Gaberscek – e di aver condiviso con lei la gioia per la medaglia di bronzo vinta alle recenti Olimpiadi di Tokyo”.