Indossano in segno di lutto una maglietta nera con su scritto “La strage degli innocenti”. Il riferimento è al decesso, avvenuto qualche giorno fa, di un ex sportellista della formazione professionale che si è lanciato dal balcone della sua abitazione probabilmente per la disperazione di aver perso il lavoro.

Dopo le innumerevoli manifestazioni a Palermo, la delegazione dei lavoratori liberi ex sportelli multifunzionali e la USB, partiti ieri dalla Sicilia è in sit in davanti il Ministero del Lavoro e in sciopero della fame, con l’obiettivo di porre all’attenzione del ministro Luigi Di Maio quello che ormai è un dramma quotidiano che investe centinaia di migliaia di famiglie.

“Abbiamo visto il Ministro Di Maio – scrivono sui social network gli ex sportellisti – appena ci ha notati ha promesso che parla con noi. Quindi siamo in attesa di essere ricevuti”.