Spaghetti aglio e olio, il primo piatto più amato dagli italiani

  • La ricetta appartiene alla tradizione della cucina piccina napoletana. Ingredienti poveri e nessuna proteina. Infatti veniva chiamata anche “spaghetti con le vongole fujute”
  • Il formato di pasta adatto è lo spaghetto ma è possibile anche realizzare una buona ricetta con linguine o vermicelli

Spaghetti aglio e olio, il piatto più semplice che cela un sacco di insidie. La vera abilità di uno chef si rileva quando deve preparare piatti semplici. Una spaghettata aglio e olio è forse il più diffuso primo piatto della nostra tradizione culinaria. Adatto per un pranzo veloce, è diventato il compagno leggendario di tante notti tra amici quando scatta il languorino: a mezzanotte si va di spaghetto con aglio e olio.

Anche questa ricetta ha radici napoletana. Questa spaghettata racconta di una cucina povera, la cosiddetta “cucina piccina” della tradizione partenopea. Sempre in ossequio alle sue origini, questa pietanza viene chiamata anche Vermicelli alla borbonica o spaghetti con le vongole fuggite

Apparentemente semplice da preparare, questa pietanza  viene valorizzata al massimo nella sua versione gourmet. La ricetta di oggi appartiene allo chef Max Mariola, vero e proprio guru del food blogging.

 

Ecco gli ingredienti per questa pietanza nella versione di Max Mariola

  • 500 gr di spaghetti
  • Peperoncino fresco q.b.
  • Aglio q.b.
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • Prezzemolo q.b.

La ricetta va eseguita in questo modo

Per realizzare questo piatto, iniziate mettendo sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata. Appena giungerà a bollore, versate la pasta e cuocetela la metà del tempo Intanto mettete sul fuoco una padella con abbondante olio extra vergine d’oliva. Tagliate l’aglio a fette e fatelo dorare insieme ai gambi del prezzemolo, poi eliminate entrambi. Togliete la padella dal fuoco ed aggiungete il peperoncino tagliato a rondelle: lasciatelo rosolare a fuoco spento. Scolate la pasta mettendo da parte l’acqua e trasferitela in padella per ultimare la cottura. Riportate sul fuoco, mescolate ed aggiungete un mestolino di acqua di cottura. A questo punto versate anche il prezzemolo tritato, un altro pò d’acqua se necessario ed ultimate la preparazione saltandola e mescolandola in continuazione. Al termine, impiattate e servite.

Articoli correlati