La campionessa europea di maratona nel 2010 a Barcellona, la bagherese Anna Incerti sarà domenica 20 ottobre al via della Palermo International Half Marathon, prova valida per il campionato italiano individuale assoluto di Maratonina. L’allieva di Tommaso Ticali, portacolori delle Fiamme Azzurre, andrà a caccia della sesta maglia tricolore (e della terza affermazione agli assoluti nella Mezza Maratona dopo quelle conquistate nel 2007 e nel 2008).

L’annunzio della presenza di Anna Incerti alla Palermo International Half Marathon è stato dato da Nando Sorbello, presidente dell’AsdAgex che in collaborazione tecnica con l’Asd Media@ organizza la gara, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina a Villa Niscemi. All’incontro con i giornalisti hanno preso parte il Vicesindaco, Fabio Giambrone, e, tra gli altri, l’ex azzurro, Rachid Berradi, tuttora primatista italiano di Mezza Maratona con il tempo 1h00’20” e vincitore del titolo nel 2000.

“La presenza di Anna Incerti e di tutti i migliori atleti azzurri, oltre che dei più forti stranieri tesserati per le società italiane – ha sottolineato Nando Sorbello – sono garanzia di una gara di altissimo livello. Da tempo lavoriamo per offrire ai palermitani un grande spettacolo sportivo ed agli atleti un tracciato selettivo e competitivo”.

Dopo una stagione condizionata da un infortunio la Incerti ha vinto lo scorso 6 ottobre la Maratonina Transfrontaliera di Gorizia con il tempo 1h13’23” (sesta prestazione italiana dell’anno) dimostrando, così, di essere in buona forma e di essere annoverata tra le favorite per il titolo.

Tra gli uomini fari puntati sul campione uscente, il finanziere Ahmed ElMazoury (1h03’26” di personale) ed il vincitore dei societari dello scorso anno, Onesphore Nzikwinkunda del Burundi (1h02’25”), entrambi dell’Atletica Casone Noceto. Ai nastri di partenza anche il keniano del Gruppo Podistico Parco Alpi Apuane Team Ecoverde, Paul Tiongik che recentemente a Vinovo ha ottenuto il personale con un eccellente 1h 01’14”. A rendere ancora più competitiva una gara che promette spettacolo, anche la presenza di Joel Maina Mwangi (1h01’33” di personale) della Dinamo Sport, trionfatore nella Rome Half Marathon via Pacis con il tempo di 1h04’16” davanti a Vincenzo Agnello (vincitore quest’anno anche della tappa di Cefalù del RunningSicily-Coppa Conad). Al via anche Alessio Terrasi (GP Parco Alpi Apuane), campione italiano di Maratona nel 2018, ed accreditato di un buon 1h 06’38”.

Sono oltre 800 gli atleti in rappresentanza di 10 nazioni che saranno ai nastri di partenza della Palermo International Half Marathon (gara valida anche quale prova conclusiva della VI edizione del RunningSicily-Coppa Conad),che metterà in palio 6 titoli italiani individuali(juniores, promesse ed assoluti, maschili e femminili). Palermo sarà anche l’epilogo (quarta ed ultima tappa) del campionato italiano di corsa 2019 con l’assegnazione dei titoli a squadre (maschile e femminile)

Gli assoluti tornano nel capoluogo siciliano a 15 anni di distanza dall’ultima manifestazione che assegnò i titoli tricolori. Nel 2004 fu la Maratona Città di Palermo ad ospitare il Campionato Italiano vinto da Roberto Barbi.
Mondello (ed in particolare l’Antico Stabilimento Balneare di Viale Regina Elena) sarà il quartier generale del campionato italiano che si snoderà lungo un percorso tra il mare e la città. Dopo la partenza (alle 9.30 per le donne e 5 minuti dopo per gli uomini) da Valdesi gli atleti raggiungeranno Piazza Castelnuovo per fare, quindi, ritorno a Mondello attraverso via Libertà ed il Parco della Favorita.E’ possibile visionare l’intero tracciato così come avere tutte le informazioni sulla corsa e sui tantissimi servizi offerti dall’organizzazione collegandosi al sito ufficiale: www.runningsicily.it.
Nell’ambito del RunningSicily-Coppa Conad è in programma anche una gara sui 10 km.
Il campionato italiano di Maratonina sarà preceduto da una serie di eventi collaterali: sabato 19 ottobre, nella sala conferenze dell’Antico stabilimento balneare di Mondello, è in programma dalle 9.30 un corso di aggiornamento (con 3 crediti formativi) per giornalisti sul tema “Organizzare, vivere e raccontare l’atletica leggera”. Tra i relatori il vicepresidente della Fidal, Vincenzo Parrinello; l’ex campione europeo dei 10.000 metri, Stefano Mei; il vicedirettore della TGR (e Presidente dell’Ussi Sicilia), Roberto Gueli; il presidente dell’Agex, Nando Sorbello ed il presidente della sezione di Palermo dell’Associazione Atleti Olimpici ed Azzurri d’Italia, Antonio Selvaggio. Nel pomeriggio di sabato (ore 17), sempre nella sala conferenza dell’Antico stabilimento, il giornalista Antonio Fiasconaro presenterà il “Camminatore solitario”

Il RunningSicilly-Coppa Conad e la sua tappa conclusiva, la Palermo International Half Marathon,possono contare sul sostegno di Conad e sul supporto delle aziende Aziz, KiaAstercar, Polarae CammarataSport-Cisalfa e sul patrocinio dell’Assemblea Regionale Siciliana, del Comune di Palermo, dell’Assessorato regionale allo Sport, del Comando Regione Sicilia dell’Esercito, dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici Azzurri d’Italia e del Centro Regionale Trapianti.

“Una grande festa dello sport – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – che ormai appartiene alla storia della nostra città e che contribuisce a dare a tutti coloro che la visitano per la prima volta, ma anche a chi qui ci vive, la profonda consapevolezza delle bellezze di Palermo. E questo si sposa perfettamente con l’attuale momento storico che vive il capoluogo, un trend in crescita per quanto riguarda sport, turismo e sociale”.

“Il percorso dell’International Half Marathon, che parte da Mondello e attraversa la Città – ha dichiarato il vicesindaco Fabio Giambrone, che ha fatto gli onori di casa nella conferenza stampa – esalta le caratteristiche di una manifestazione che punta da un lato sull’aspetto agonistico, perché è un’occasione che avvicina al mondo della corsa, e dall’altro esalta le bellezze artistiche e naturali di Palermo, come è giusto che sia per uno sport praticato all’aria aperta. Voglio ringraziare Nando Sorbello e tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo evento – ha concluso Giambrone – per l’impegno e l’entusiasmo con cui organizzano questa manifestazione”.