È stato firmato questa mattina nel mistero del Lavoro l’accordo di conversione della cassa integrazione per gli operai della Blutec di Termini Imerese, dopo la revoca degli ammortizzatori sociali precedenti e l’inserimento dell’azienda nell’area industriale di crisi complessa. L’accordo permette di velocizzare la procedura di erogazione che ha bisogno adesso dell’istanza da parte dell’azienda e dell’autorizzazione definitiva da parte del Ministero del Lavoro.

“Grazie alle pressioni della Fiom, si è ottenuto un tavolo in tempi brevissimi in cui abbiamo chiesto all’azienda e al ministero di procedere in fretta ricordando che dal mese di giugno i lavoratori non percepiscono indennità”, dicono Simone Marinelli della Fiom nazionale e Roberto Mastrosimone segretario generale della Fiom Sicilia.

“L’accordo permette inoltre di traghettare l’azienda verso l’amministrazione straordinaria, in particolare il sito di Termini Imerese sul quale c’è bisogno di un vero piano di rilancio e di investimenti per dare risposte ai 1000 lavoratori, ex Fiat e indotto, che aspettano da quasi dieci anni”, concludono.