L’azienda STMicroelectronics ha donato altre 1.500 mascherine monouso di tipo chirurgico all’Asp di Palermo. È stato il Responsabile della sede palermitana dell’azienda italo-francese, Giuseppe Compagno a consegnare materialmente i dispositivi di protezione al direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale, Daniela Faraoni.

Si tratta di un altro atto di generosità molto apprezzato che testimonia la grande attenzione che c’è nei confronti dell’attività del Servizio Sanitario Nazionale, impegnato nella lotta alla diffusione del Covid19. La STMicroelectronics è un’azienda che si occupa della produzione di elettronica di consumo ed è impegnata anche nel settore dell’automotive, nella telefonia cellulare e nel settore “industrial”. In Sicilia conta oltre 4.400 dipendenti.

“In un momento in cui la ripresa di tante attività potrebbe far scemare il livello di attenzione – ha sottolineato il Direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni – la mascherina rappresenta un valido strumento di protezione ma anche un segnale di condivisione dell’attenzione che deve esserci nei confronti di un nemico ancora presente e pericoloso. Siamo grati a STMicroelectronics per una donazione utile ed apprezzata. La collaborazione tra aziende e la coesione di intenti sono stati gli elementi determinanti per limitare in Sicilia la diffusione della pandemia”.

Ieri l’azienda aveva consegnato mille mascherine protettive FFP2 alla polizia municipale di Palermo. A consegnarle al comandante Vincenzo Messina è stato Giuseppe Compagno, responsabile della sede di Palermo.