Il Teatro Massimo di Palermo, in accordo con le Direzioni Generali dell’Ospedale Civico e dell’Ospedale Cervello e d’intesa con l’Assessorato alla Salute della Regione siciliana ha invitato i medici e il personale sanitario impegnato nei reparti Covid-19 dei rispettivi ospedali, ad assistere allo spettacolo inaugurale del Festival “Sotto una nuova luce”, sabato 4 e domenica 5 luglio alle 21,30.

“È un gesto simbolico di riconoscenza ma sentiamo di farlo per sottolineare il valore e la generosità di una categoria di professionisti che nei mesi terribili del lockdown si è spesa con grande generosità e non ha esitato a esporsi, in un momento di grande sofferenza generale, per tutelare la salute di tutti noi” – dichiarano il Presidente della Fondazione Leoluca Orlando e il Sovrintendente Francesco Giambrone – “ma è anche un omaggio e un raccolto ricordo per tutte le vittime.

In scena il monodramma per attore e orchestra Der ewige Fremde (L’eterno straniero), una commissione del Teatro Massimo alla compositrice israeliana Ella Milch-Sheriff e a seguire la Messa in Do maggiore op. 86 di Beethoven che vede in scena le due grandi cantanti palermitane, Laura Giordano e Marianna Pizzolato, insieme al tenore Luis Gomes e al basso Evan Hughes. La regia è di Roberto Andò. Sul podio il direttore musicale del Teatro Massimo, Omer Meir Wellber con l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo, Maestro del Coro Ciro Visco.