Circa 300 lavoratori stamani hanno partecipato all’assemblea convocata da Fim Fiom e Uilm davanti ai cancelli della Blutec, a Termini Imerese (Pa).

I sindacati hanno riferito i contenuti dell’ultimo vertice al Mise, il 3 ottobre, nel corso del quale il governo ha annunciato l’avvio dell’amministrazione straordinaria per l’azienda e ha garantito la copertura della cassa integrazione, scaduta lo scorso giugno.

L’assemblea ha sollecitato Fim Fiom e Uilm a incalzare il governo sui tempi sia per la Cig sia per la nomina del nuovo commissario. “La scelta dell’amministrazione straordinaria – spiega il segretario della Fiom siciliana, Roberto Mastrosimone – garantisce l’impegno diretto delle istituzioni alla reindustrializzazione dell’area di Termini Imerese, per noi punto fondamentale. A questo punto chiediamo al governo di accelerare il percorso e di sbloccare al contempo la Cig perché i lavoratori di Blutec e dell’indotto, circa mille persone, ormai sono allo stremo”.