Il governo presenterà un apposito ddl per la modifica della data delle elezioni degli organismi di Liberi Consorzi e Città Metropolitane: la decisione è stata comunicata oggi nel corso della conferenza dei capigruppo che si è tenuta all’Ars.

Durante la riunione è stato inoltre deciso di avviare, nel corso della prossima seduta di martedì 11 giugno, la discussione del ddl “collegato” e, a seguire, quello sulla riforma dei rifiuti. Giovedì 13 giugno si terrà una seduta dedicata alla “questione morale”.

Una sola cosa è certa: ormai le elezioni di secondo livello di fine giugno, quelle che avevano causato lo spostamento della data delle amministrative discostatesi dalle Europee sono in Sicilia, non si terranno.

Ieri in aula all’Ars è arrivato l’emendamento che le ripristinava dopo il rinvio di un anno deciso la scorsa settimana in base ad un accordo politico pre elettorale fra Forza Italia, Sicilia Vera di Cateno De Luca e Sicilia Futura dell’ex Ministro Cardinale passato sopra la testa di Musumeci e del suo governo. Nel fine settimana il governatore aveva annunciato il ripristino.