Il 2 aprile è la giornata mondiale dedicata alle persone affette da autismo, istituita nel 2007 dall’Onu. Cinquemila persone, soltanto in Sicilia affette da autismo, milleduecento a Palermo. Sono i numeri che raccontano e delineano i contorni di una patologia che riguarda la sfera del neuro sviluppo, in costante aumento.

A Rosy Pennino, presidente dell’associazione Parlautismo, Blogsicilia ha chiesto di spiegare queste cifre: “Le cifre sono in costante aumento – ha detto -, perchè differentemente da pochi anni fa oggi abbiamo la certezza della diagnosi, si sono affinate le capacità di valutazione e sopratutto c’è una neuropsichiatria attrezzata in tal senso. La diagnosi arriva già tra i dodici ed i diciotto mesi di vita, risultati prima impensabili” (Leggi qui l’intervista completa).

A Palermo saranno numerose le iniziative organizzate per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’autismo. Una serata è stata organizzata al teatro Politeama con inizio alle 21. Iniziativa che ha il patrocino della Presidenza dell’Ars e della Presidenza della Regione.

In occasione della Giornata mondiale dell’autismo Palazzo dei Normanni e il Teatro Politeama si illumineranno di blu, il colore che identifica la solidarietà e la vicinanza alle persone affette da disabilità. A partire da domani sera, per l’intera notte, fino all’alba del 3 aprile, il prospetto principale di Palazzo Reale si tingerà di blu. Per l’occasione il teatro Politeama di Palermo per una settimana si colorerà di blu come segnale dell’attenzione della città all’autismo. L’iniziativa è di AMG Energia che ha aderito alla campagna “Light it up blue”, patrocinata a livello internazionale dall’Onu.

Intanto a Mondello ieri si è svolta la seconda edizione della Due Ruote per l’Autismo organizzata dalla Onlus in collaborazione con il Motoclub Horus Palermo. I ragazzi affetti da disturbo dello spettro autistico hanno provato l’emozione di salire sulle moto e fare un giro all’interno della Favorita per poi ritornare nella piazza di Mondello.

Ma molte altre sono le iniziative in programma. Dal prossimo giovedì 9 maggio fino a sabato 11 maggio, Monreale sarà la sede del “Convegno internazionale sull’Autismo” per mettere a confronto e studiare le vicendevoli implicazioni fra la Gestalt Disability Therapy e le terapie cognitivo comportamentali. A condurre il seminario di studi saranno gli esperti del The Center for Discovery di New York, l’equipe del dipartimento per l’autismo dell’Arcidiocesi di Monreale, il dirigente dell’associazione di genitori parent to parent dello stato di New York, una delle voci più autorevoli in America della Gestalt, Susan Gregory. A questo intero progetto ha molto creduto Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale, che proprio lo scorso autunno ha firmato un protocollo d’intesa con il Cardinal Dolan, Arcivescovo di New York, per lo scambio formativo e diagnostico con il The Center For Discovery di New York.

Torna anche la Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi #sfidAutismo19 della Fondazione Italiana Autismo (FIA), per contribuire a migliorare la qualità della vita delle persone affette da questa sindrome. Dall’1 al 14 aprile con un SMS Solidale al 45589 sarà possibile sfidare l’autismo donando 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali. Sarà di 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile e di 5 e 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali. Sarà attivo anche il Telefono Blu di Fia 800 031819 che offre supporto alle famiglie. I fondi che verranno raccolti da FIA saranno destinati a progetti di ricerca scientifica ma anche a progetti rivolti all’istruzione, alla formazione degli operatori della scuola, della sanità e dei servizi sociali.

La deputata siciliana Stefania Campo intanto ha deposito un disegno di legge per dotare di supervisori ABA, ovvero un esperto in analisi applicata del comportamento, nei centri di diagnosi e trattamento siciliani.

“C’è la necessità – spiega la deputata Ars – di avere almeno un consulente supervisore Aba nei centri diagnosi e trattamenti per i disturbi dello spettro autistico. Per questa ragione ho depositato un ddl che prevede che ci sia almeno un consulente supervisore Aba nei centri diagnosi e trattamenti per i disturbi dello spettro autistico. Si tratta di una figura attualmente non prevista né dalla normativa regionale né dalle ‘Linee  guida di organizzazione della rete assistenziale per persone affette da disturbo autistico’, che sono state adottate con il  decreto assessoriale dell’1 febbraio 2007” per questa ragione abbiamo pensato di operare a livello normativo in Sicilia”.