Una Banca per il Sud che vede come principali azioniste proprio le Regioni del Mezzogiorno d’Italia: è questa la proposta a cui starebbe lavorando Nello Musumeci da presentare al Governo nazionale.

Il ruolo del Governatore siciliano, secondo quanto si legge su La Sicilia.it, in questa interlocuzione con Roma dovrebbe essere quello di fulcro sfruttando anche i buoni rapporti con gli altri Governatori del Sud Italia.

Un riedizione della Cassa del Mezzogiorno? No certamente non si tratterà di questo, anche perchè le normative dell’Europa vietano la realizzazione di istituti di credito con fondi pubblici. Si configurerebbe piuttosto come un ente che finanzia opere pubbliche ma anche imprese per promuovere l’obiettivo comune: lo sviluppo dei territori.

Un’iniziativa che vedrebbe il Mise in prima linea e Cassa depositi e prestiti o Poste Italiane come partner economici.

Ma per fare camminare questa idea sarà necessario tessere relazioni e buoni rapporti con il nuovo esecutivo giallorosso, distante dagli orizzonti politici del Presidente della Regione, ma con cui il Governatore dovrà interloquire se vorrà portare avanti il suo progetto.