Domenica 17 novembre torna la Maratona di Palermo con la sua 25esima edizione, un evento che coinvolgerà centinaia di atleti provenienti a ogni parte del mondo. Una kermesse che torna con delle novità. Lo start della corsa, ad esempio,  non sarà lo stadio ma via Libertà, nei pressi del Giardino Inglese.

Oltre all’Italia, sono ben 38 le nazioni straniere rappresentate a Palermo, circa 450 gli stranieri iscritti. La pattuglia più numerosa è quella francese (88 atleti al via). Alla Maratona di Palermo gareggeranno anche  atleti di Germania, Olanda, Austria, Belgio, Polonia, Stati Uniti e Gran Bretagna. Correranno a Palermo anche podisti della Moldavia, del Messico e del Sudafrica.  Buona anche la presenza di atleti che arriveranno da oltre lo Stretto. Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Campania, le regioni con più atleti presenti. Palermo, Trapani e Milano le province più rappresentate.

In tutto, tra gara classica e mezza maratona, saranno 1.800 gli sportivi impegnati. Tra i nomi eccellenti quello di Hosea Kimeli Kisorio, il keniano vincitore delle ultime due edizioni e nel suo palmares vanta anche un secondo posto; in questo 2019 dovrà però vedersela con altri due suoi connazionali che in base al loro curriculum vengono dati per favoriti Wilfred Korir e Kenneth Kemboi Rotich. In campo femminile sfida Kenia-Etiopia con Gladys Chepngetich e Hirut Beyene Guangual. Tra gli italiani in gara, il palermitano Filippo Lo Piccolo (Monti Rossi Nicolosi) che la maratona di Palermo l’ha vinta nel 2015. Per quanto riguarda la mezza “occhio” a Mohamed Idrissi vincitore nel 2015 e nel 2018 e Annalisa Di Carlo.

Non solo agonismo ma anche solidarietà sarà la Maratona di Palermo con “La Camminata del Sorriso”, la passeggiata non competitiva di tre chilometri percorsi con il solo spirito aggregativo, ludico e sociale.

Come detto partenza ma anche arrivo saranno in via Libertà, all’altezza del Giardino Inglese ma ecco tutte le vie che verranno attraversate dagli atleti.

PARTENZA (ore 9.00): VIA LIBERTA’-GIARDINO INGLESE

Viale della Libertà -piazza Vittorio Veneto – via dell’Artigliere – viale Diana (Ingresso Parco della Favorita) v.le Diana (dir. Fiera) giro di boa viale Diana direzione Mondello – via Margherita di Savoia- viale delle Palme – via P.ssa Giovanna – viale Regina Elena – piazza Valdesi – via Margherita di Savoia- viale Ercole-Palazzina Cinese-Cortile Niscemi – viale Niscemi – viale Ercole – viale Diana – via dell’Artigliere – piazza Vittorio Veneto – viale della Libertà – piazza Ruggero Settimo – via R.Settimo -(giro di Boa) viale della Libertà – Giardino Inglese Giardino Inglese. Arrivo 21.097 Km

segue MARATONA

Viale della Libertà – piazza Vittorio Veneto – via dell’Artigliere – viale Diana (Ingresso Parco della Favorita) viale Diana (dir. Fiera) giro di Boa – viale Diana direzione Mondello – via Margherita di Savoia – Giro di Boa    (spartitraffico) altezza via Paolo Giaccone – via Margherita di Savoia- viale Ercole – Palazzina Cinese – Cortile Niscemi – viale Niscemi – viale Ercole – viale Diana – via dell’Artigliere – piazza Vittorio Veneto – vile della Libertà – piazza Ruggero Settimo – via Ruggero Settimo – via Maqueda – piazza Villena (Quattro Canti) – corso Vittorio Emanuele – Porta Nuova – corso Calatafimi –  Piazza Indipendenza – Ingresso Palazzo Reale (Passaggio Interno ARS) – piazza del Parlamento – corso Vittorio Emanuele – pizza Villena (Quattro Canti) – via Maqueda – via Trieste – va Roma – via Bentivegna– via Rosolino Pilo – via Ruggero Settimo – Viale della Libertà –  Giardino Inglese Arrivo Maratona Km 42.195.