La presidente di Anpit Sicilia Lidia Dimasi ha consegnato all’esponente del governo regionale il documento “Italia Futura: idee e proposte per il rilancio” con un’appendice riservata all’economia dell’isola. L’economia della Sicilia potrà rilanciarsi solo puntando sul tessuto imprenditoriale, pronto ad affrontare con coraggio le sfide del Recovery Fund e del Pnrr. Attorno proprio a questi tantissimi fondi in arrivo per le aziende si gioca il futuro dell’economia siciliana, e uindi anche degli operatori locali. Piena sintonia su questi temi è emersa nel corso dell’incontro che si è tenuto tra la presidente Anpit Sicilia Lidia Dimasi ed il vice presidente della Regione Siciliana e assessore regionale all’economia Gaetano Armao.

Piccole e medie imprese “pronte a fare la loro parte”

“Le piccole e medie imprese siciliane rappresentano la spina dorsale dell’economia dell’isola e sono pronte a fare la loro parte se anche le istituzioni sapranno essere in grado di dare il necessario supporto in termini di servizi e infrastrutture” ha dichiarato Lidia Dimasi nel consegnare al vice presidente Armao “Italia Futura: idee e proposte per il rilancio”. Il dossier di Anpit Azienda Italia è stato integrato con un’appendice dedicata alla specificità della situazione regionale: “Sicilia verso il futuro”.

Armao: “Disponibile a confrontarmi su criticità”

Armao, nell’apprezzare i contenuti propositivi del documento si è detto disponibile al confronto sulle criticità del settore. E’ stata inoltre concordata l’organizzazione di un evento che vedrà insieme Anpit Sicilia e l’assessorato regionale all’economia per la presentazione del documento e per intraprendere un percorso comune con l’obiettivo di supportare le aziende siciliane nelle fasi della ripresa.

Anpit: “Stessa visione progettuale”

“Con il vice presidente Armao abbiamo in comune la stessa visione progettuale per il futuro. Soltanto con un lavoro di rete, rimboccandoci le maniche, puntando all’innovazione digitale, all’economia green, alla formazione, potremo colmare il gap che ancora pesa sulla nostra isola” ha concluso la presidente Anpit Sicilia Lidia Dimasi.