“Per la tutela dei soggetti appartenenti al Bacino ex pip oltre che per tutti gli altri precari degli Enti Locali in dissesto transitati in Resais, chiediamo che la data di cessazione della medesima Partecipata regionale, fissata a Dicembre del 2020, come da statuto costitutivo, sia prorogata per consentire il rispetto degli impegni presi con i soggetti precari nel proprio organico”. A riferirlo a nome di Forza Italia è il Capogruppo del partito all’Assemblea Regionale Siciliana, Giuseppe Milazzo.

Venerdì 17 Maggio, il Consiglio di Amministrazione della Resais ha fissato l’assemblea dei soci, alla quale la Regione parteciperà in qualità di socio unico.

Si ricorda che i lavoratori in questione, in virtù dell’art. 3 comma 18 della L.R. 27/2017 in materia di mobilità volontaria, dell’art. 64 della L.R. 8/2018 in materia di tutela del bacino “Emergenza Palermo” ex pip, e dell’art. 23 della Finanziaria regionale del 2019, per la quale tutti i precari degli Enti Locali in dissesto possono transitare in un comparto speciale e assunti dalla Resais, con contratto a tempo indeterminato, sono in attesa di esito favorevole per ciò che concerne la loro posizione contrattuale.

“È fondamentale – conclude il Parlamentare – che per quella data, a fronte di quanto previsto dalla normativa e nella considerazione che le attività della Resais sono incompatibili con la scadenza del proprio mandato fissato al 2020, si applichi una proroga a tutela e nel rispetto dei soggetti precari transitati al suo interno”.