Uno sciopero generale dei metalmeccanici della provincia di Palermo per venerdì prossimo, a sostegno dei lavoratori Blutec di Termini Imerese “che stanno vivendo una drammatica situazione di incertezza dopo l’arresto dei vertici dell’azienda”.

L’astensione dal lavoro, un’ora, a fine turno, è stata proclamata dalla Fiom Cgil, la Fim Cisl e la Uilm Uil di Palermo.

“E’ vergognoso quello che sta accadendo alla Blutec. Il rilancio dello stabilimento si è trasformato nell’ennesima beffa per i lavoratori, che alla fine si ritrovano a pagare le spese della mala gestione manageriale – dicono i segretari generali palermitani dei metalmeccanici di Fiom, Fim e Uilm, Angela Biondi, Ludovico Guercio e Vincenzo Comella – Il governo deve intervenire convocando al più presto tutte le parti per impedire l’ennesimo disastro industriale in un territorio già fortemente penalizzato. Tutti i lavoratori metalmeccanici di Palermo e della provincia, da Carini alle Madonie, sono solidali con il dramma che stanno vivendo i lavoratori della Blutec di Termini Imerese, in una zona emblematica della deindustrializzazione da tempo in corso in tutto il nostro territorio”.

Leggi anche: E’ bufera sulla Blutec, parlano i legali dell’;azienda:”Mai sottratto fondi pubblici”. 

Blutec, la paura degli operai all’indomani di arresti e sequestri (FOTO)

Dopo gli arresti scatta la protesta a Termini, lavoratori forzano cancelli Blutec

Il premier Conte in Sicilia interviene su Blutec: “Problema serio ma troveremo soluzione”

Da Sicilfiat a Blutec, storia di grandi affari a Termini Imerese con soldi pubblici sulla pelle dei lavoratori