Una guardia giurata in servizio al pronto soccorso dell’Umberto I di Siracusa è rimasta vittima di una violenta aggressione.

L’episodio è accaduto sabato scorso ed è stato denunciato agli agenti di polizia che hanno acquisito le immagini delle telecamere di sicurezza della struttura sanitaria. I filmati hanno consentito alle forze dell’ordine di ricostruire il pestaggio.

Il vigilantes ha rimediato ferite sul volto e su altre parti del corpo, giudicate guaribili in 24 giorni dai medici dell’ospedale. È stato lui stesso a raccontare i dettagli di quell’aggressione, sostenendo di essere intervenuto perché due uomini avrebbero voluto entrare al pronto soccorso senza rispettare le priorità degli altri pazienti. Uno dei due, un trentenne, lo avrebbe invitato ad uscire dal locale per un confronto e dopo averlo bloccato il complice avrebbe pestato la vittima.

Sembrava finita li ma il trentenne, quasi a tradimento, si sarebbe scagliato contro la guardia giurata, che aveva  ormai il viso tumefatto. C’erano dei testimoni che avrebbero visto la violente aggressione ma la polizia avrebbe ormai chiuso il cerchio attorno ad uno dei responsabili, il trentenne che, a quanto pare, vive nella zona nord di Siracusa.