Un incendio è divampato su un camion che stava percorrendo il tratto tra Avola e Noto dell’autostrada Siracusa-Gela. Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco del comando provinciale di Siracusa, un guasto meccanico ha scatenato il rogo in prossimità dello svincolo di Noto ma il conducente è riuscito ad uscire prima che  le fiamme potessero avvolgerlo. Il traffico è andato in tilt e ci sono stati dei forti rallentamenti.

Incidente mortale sulla Siracusa-Catania

E’ di due morti ed un ferito il bilancio di un drammatico incidente stradale avvenuto questa notte, intorno alle 2,10 sull’autostrada Siracusa-Catania, nel tratto vicino allo svincolo di Augusta.

Morti due giovani augustani

A perdere la vita sono stati due giovani, Giuseppe Armenio, 19 anni, Gabriel Fazio, 22 anni, entrambi di Augusta che erano a bordo di una macchina, una Bmw, mentre è in prognosi un trentenne, che era alla guida del veicolo. Si sarebbe trattato di un incidente autonomo su cui sono al lavoro gli agenti della Polizia stradale.

Le indagini

Dalle informazioni fornite dagli inquirenti, l’auto sui cui viaggiavano le vittime è finita oltre il guard-rail che delimita la carreggiata. I tre erano diretti a Catania ma il conducente, per cause da accertare, ha perso il controllo della sua macchina: il mezzo si è ribaltato più volte fino a diventare una carcassa ma quei violentissimi impatti non hanno dato scampo ai due giovani che sono deceduti. Inutili i tentativi dei soccorritori che non hanno potuto fare nulla per le vittime mentre il trentenne è ferito anche se gli inquirenti non si sbilanciano sulle sue condizioni.

Le ipotesi

Non ci sono altri veicoli coinvolti nel tragico incidente di questa notte, gli agenti della Polizia stradale stanno vagliando alcune ipotesi: la velocità della Bmw e le condizioni psicofisiche del conducente. La macchina, stando alla tesi delle forze dell’ordine, era diretta verso Catania, per cui è probabile che avessero lasciato Augusta per un giro ma non potevamo immaginare che da lì a poco si sarebbe consumato il dramma.