• I carabinieri hanno arrestato un uomo che nonostante fosse ai domiciliari era coinvolto in un giro di droga
  • Nella sua abitazione, sono stati sequestrati 1,6 kg di droga
  • Trovato anche un sistema di videosorveglianza per anticipare le mosse delle forze dell’ordine

I carabinieri di Carlentini hanno arrestato un 31enne, Antonino Vecchio, con precedenti penali, che, nella sua abitazione, nascondeva, dentro un armadio, 1 kg e 600 grammi di marijuana. L’uomo, che si trovava ai domiciliari in quanto coinvolto in una indagine su un furto, è stato accompagnato in cella, nel carcere di Siracusa, in attesa dell’udienza di convalida della misura cautelare.

Il nascondiglio

Non è stata una perquisizione casuale quella dei carabinieri che, nei giorni scorsi, hanno ricevuto alcune segnalazioni sul coinvolgimento del 31enne in un commercio di stupefacenti. I militari si sono diretti sul balcone di casa dove c’è un armadio: dentro hanno trovato una busta in plastica, di quelle adoperate per i rifiuti, contenente kg 1,6 di marijuana, già esiccata e triturata, pronta per essere suddivisa in dosi e immessa nel mercato.

Telecamere in casa

L’uomo avrebbe avuto nella sua disponibilità altre due confezioni di erba, per un peso totale di 20 grammi, custodite in altrettante buste in plastica sigillate. I militari hanno anche sequestrato un sistema di videosorveglianza
rinvenuto nell’appartamento con il quale, attraverso telecamere puntate sulle strade , “l’uomo avrebbe tentato di intercettare in anticipo l’eventuale arrivo delle forze dell’ordine”.

Valore commerciale

La sostanza stupefacente rinvenuta, che al dettaglio, avrebbe potuto fruttare oltre 20 mila euro, è stata
sequestrata ed inviata nel laboratorio per testarne il principio attivo.

Blitz nel Palermitano

I carabinieri hanno arrestato due persone e sequestrato due chili e mezzo di droga. A Monreale (Pa) un pensionato di 62 anni S.A. palermitano è stato arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio.

Grazie al cane antidroga Ron i militari  trovato un chilo e 650 grammi di hashish, suddiviso  e 35 grammi di marijuana già divisa  in dosi. Nel corso della perquisizione sono stati sequestrati anche 500 euro in banconote e il materiale per il confezionamento.