Un nuovo caso positivo tra i dipendenti delle Poste di Siracusa, in particolare il contagio ha interessato una impiegata dell’ufficio di via Piave, nel quartiere della Borgata. Il locale è stato chiuso per sanificazione ma sarà riaperto a breve. Nei giorni scorsi, il contagio ha riguardato tre dipendenti della sede nella zona di piazza Adda, nel cuore della città, precedentemente erano risultati positivi due impiegati a Priolo ed uno ad Augusta. Il primo caso si era registrato all’inizio del mese scorso nella sede tra viale Scala Greca e via Necropoli Grotticelle.

Frattanto, nella seconda giornata di screening per Covid19 rivolto alla popolazione scolastica di Augusta, nell’area antistante il plesso polivalente Domenico Costa in piazza Unità d’Italia, il personale sanitario dei Distretti di Siracusa ed Augusta ha eseguito con il metodo del drive in 687 tamponi rapidi a studenti, familiari e personale docente e non docente. Di questi 8 hanno dato esito positivo e si è proceduto successivamente all’esecuzione del tampone molecolare. La campagna è promossa dall’assessorato regionale della Salute, d’intesa con Anci Sicilia. Domani,ci sarà un altro appuntamento a Siracusa per gli studenti dell’Istituto Einaudi, nell’area ex Onp in contrada Pizzuta con ingresso da viale Scala Greca.

La curva epidemiologica preoccupa, e tanto, i sindaci. Quello di Francofonte, Comune a nord del Siracusano, ha seguito il percorso già tracciato dai colleghi di  Portopalo, Palazzolo Acreide, Carlentini,  Lentini,  Floridia e Melilli, imponendo lo stop alle lezioni negli istituti comunali: alla scuola materna, primaria e secondaria di I grado del II Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” ed alla materna comunale “Regina Elena”.

“La salute dei piccoli studenti francofontesi prima di tutto” afferma il sindaco Daniele Nunzio Lentini che pensa anche ai due decessi avvenuti nell’arco di poco tempo a Francofonte.