E’ stato condannato, in via definitiva, a due anni di carcere Steven Merlino, 21 anni, siracusano, accusato di una serie di furti.

Furti in casa ed alle auto dei turisti

In particolare, il giovane si è reso responsabile di assalti ad alcune abitazioni, tra cui una villetta, e, stando alla ricostruzione dei carabinieri, ha commesso dei furti nelle auto dei turisti parcheggiate nelle zone balneari della città.  Nei confronti del giovane è stato emesso un ordine di carcerazione che è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Siracusa che hanno notificato al ventunenne la misura e poi lo hanno accompagnato in carcere dove sconterà la sua pena.

L’arresto nel 2020 con lo zio

Merlino venne arrestato dalla polizia, insieme allo zio, nel luglio del 2020: entrambi furono accusati di furto e resistenza a pubblico ufficiale. I due assaltarono una villetta, che si trova in via Modica, nella zona di viale Scala Greca, non molto distante dal palazzo della Questura, per poi scappare a bordo di una macchina, una Fiat 500, di colore bianco.

La folle corsa

I due presunti ladri, non appena videro arrivare i poliziotti, provarono a scappare a velocità folle, al punto che danneggiarono alcune auto in sosta per poi attraversare con il veicolo un marciapiede, mettendo a repentaglio l’incolumità dei passanti ma, per fortuna, a quell’ora non c’era nessuno.

Il conducente perse il controllo della Fiat 500 in prossimità di un rifornimento di benzina ed a quel punto gli agenti fermarono gli indagati e nel contempo  recuperarono la merce trafugata .