• Ladro acrobata arrestato dai carabinieri di Siracusa
  • Per scappare ha fatto un salto nel vuoto atterrando su una impalcatura
  • Come disposto dalla Procura si trova ai domiciliari

E’ stato arrestato dai carabinieri un ladro acrobata protagonista di un furto avvenuto  in un appartamento, a Siracusa.

Il ladro acrobata

Secondo quanto emerso nella ricostruzione dei militari dell’Arma, il 32enne, per sfuggire alle forze dell’ordine, sarebbe saltato da una finestra ad un’impalcatura montata su una palazzina dove sono in corso dei lavori di ristrutturazione.

L’allarme del proprietario

Ha compiuto altri balzi nel vuoto fino a quando è riuscito ad arrivare sulla strada, dandosela a gambe ma non ha fatto molta strada, infatti è stato bloccato pochi minuti dopo.

Ad accorgersi del furto è stato il proprietario della casa su cui i ladro aveva messo gli occhi: al rientro, dopo aver trascorso delle ore fuori,  si è accorto che le luci erano accese.

Ai domiciliari

Un episodio misterioso, tenuto conto che nel suo appartamento non c’era alcun familiari e così ha chiesto l’intervento dei carabinieri, arrivati sul posto una manciata di minuti dopo la segnalazione.

L’uomo, come disposto dalla Procura di Siracusa, si trova ai domiciliari, in attesa di essere sentito dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siracusa, in occasione dell’udienza di convalida della misura cautelare.

In quell’occasione, l’indagato potrà difendersi o chiarire la sua posizione.

Preso ladro dei centri commerciali

Nei giorni scorsi, è stato arrestato un giovane catanese di 24 anni gravemente indiziato di essere responsabile di furto aggravato in vari centri commerciali di San Giovanni La Punta. I carabinieri della stazione del centro etneo hanno eseguito di un provvedimento per la sottoposizione agli arresti domiciliari emesso dal Tribunale di Catania.

Le scorribande

Il giovane aveva scelto la zona per le sue “scorribande”. Allettante per la presenza dei suoi centri commerciali che con il loro grande bacino d’utenza che vi si riversa gli permetteva di confondersi agendo indisturbato, o quasi.