Il tribunale di Siracusa ha scarcerato un uomo di 41 anni, residente a Floridia, arrestato nell’ottobre scorso per spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione fu portata a termine dai militari della Guardia di finanza di Siracusa che bloccò l’uomo, percettore del reddito di cittadinanza, a bordo di una Porsche,

Nella sua disponibilità, gli inquirenti rinvennero 327 dosi di cocaina per un totale di 120 grammi, occultate nella sua abitazione, all’interno di doppi fondi ricavati in lattine di bevande e in un piccolo estintore, nonché più di 1000 euro in contanti nascosti in parte nella cappa della cucina.

Si scoprì, nel corso degli accertamenti sul conto del quarantunenne, che incassava il sussidio, in quanto risultava disoccupato, e dai conti della Guardia di finanza di Siracusa, si era messo in tasca una somma di circa 3 mila euro.

Ad insospettire gli inquirenti fu il rinvenimento di una cospicua somma in denaro: una circostanza stridente con la sua condizione economica ufficiale, visto che risultava essere percettore del reddito di cittadinanza. Il quantitativo di droga venne trovato nella sua abitazione, grazie al fiuto del cane dei baschi verdi, Aquila. Fu accompagnato in cella,  nel carcere di Cavadonna ma il quarantunenne, difeso dall’avvocato Franca Auteri, è stato liberato per decorrenza dei termini e trasferito nella sua abitazione, ai domiciliari.