operazione delle fiamme gialle nel messinese

Sequestrati oltre 5mila gadget |del Catania Calcio contraffatti

Rinvenuti in un magazzino ed in un furgone prodotti raffiguranti simboli e colori della società sportiva “Catania Calcio”, quali orologi a muro e da polso, portafoto, cuscini, lampade, radioline e altri gadget, che erano anche del tutto sprovvisti delle prescritte istruzioni per l’uso.

in vendita nei negozi di noto e pachino

Cosmetici e giocattoli pericolosi| Sequestrati 148mila prodotti cinesi

Sequestrati cosmetici, giocattoli, bigiotteria, ferramenta ed utensileria varia, materiali elettronici, prodotti informatici, accessori per auto, privi del marchio di conformità “ce” (spesso dissimulato dal logo “china export”), nonché prodotti per l’igiene e la cura della persona.

incessanti i controlli delle fiamme gialle

Griffe contraffatte, raffica| di sequestri a Caltanissetta

Gli interventi eseguiti dall’inizio dell’anno hanno portato al sequestro di 80 paia di calzature, 65 capi di abbigliamento tutti recanti marchi abilmente contraffatti, nonché di circa 350 tra cd musicali e dvd/film illegalmente riprodotti.

3 negozianti denunciati per frode in commercio

Sequestrati nel Ragusano oltre 500mila prodotti cinesi pericolosi (FOTO)

Sono più di 500mila gli articoli “non sicuri” sequestrati (cosmetici, bigiotteria, giocattoli e materiale elettrico), in quanto sprovvisti delle prescritte caratteristiche tecniche, delle informazioni circa la composizione chimica e spesso privi del marchio di conformità “CE”.

l'operazione della guardia di finanza

Griffe contraffatte, maxi sequestro |di abiti a Capo d’Orlando

I militari hanno rinvenuto all’interno del punto vendita trecentotrenta capi di vestiario ingegnosamente contraffatti ed hanno proceduto all’immediato sequestro dei beni illeciti e delle fatture della merce, risultata acquistata da una società slovena.

operazione delle fiamme gialle in un negozio a ispica

Sequestrati oltre 2mila telefoni, phon| e lettori MP3 pericolosi

L’attività di controllo condotta dai militari del Corpo si è concentrata su un emporio di Ispica gestito da un soggetto cinese. Durante l’accesso presso l’esercizio commerciale sono stati rinvenuti migliaia di prodotti con etichette contraffate