la nota della panormedil

Troppi infortuni e morti sul lavoro, “Intensificare prevenzione e formazione”

"La percentuale drammatica di morti sul lavoro aumenta vertiginosamente e molto spesso la causa del decesso è riconducibile alla mancanza di formazione dei lavoratori e alla carenza di strumenti di prevenzione nei cantieri". Lo dicono, in una nota congiunta, il presidente della Panormedil, Gaetano Scancarello, e il vicepresidente Piero Ceraulo.

l'iniziativa di cgil palermo e fillea cgil

Incidenti sul lavoro, a Palermo la commemorazione dei cinque operai morti nel crollo allo stadio Barbera di 33 anni fa

Il 30 agosto del 1989, il crollo della tribuna allora in costruzione per i mondiali di calcio del 1990 causò la morte di 5 operai tra i 28 e i 31 anni, Antonino Cusimano, Serafino Tusa, Giovanni Carollo, Giuseppe Rosone e Gaetano Palmeri, che furono travolti e schiacciati da tonnellate di ferro e acciaio. E lasciò un segno indelebile in tutta la città.

#Videonotizie BlogPlay


sit in e volantinaggi organizzati dalla cisl davanti le prefetture

No alla ‘strage degli innocenti’, in piazza contro le morti bianche

Per il sindacato è fondamentale “sviluppare la prevenzione; far emergere il lavoro nero e irregolare; tutelare i lavoratori; aiutare le imprese che stanno correttamente sul mercato. Promuovere la sussidiarietà tra le parti attraverso il modello degli enti bilaterali”.

la panormedil pronta a dare il proprio contributo

La lunga scia di incidenti sul lavoro, “Numeri da brivido, serve formazione sulla sicurezza”

"I numeri che si registrano ormai sul fronte degli infortuni e morti sul lavoro sono da brivido e ci troviamo a combattere quotidianamente una guerra silenziosa che, se non si affronta con adeguate e strategiche misure di intervento da parte di tutti i soggetti coinvolti, rischia di mietere ancora tante vittime innocenti". Lo dicono, in una nota congiunta, il presidente e il vice presidente della Panormedil, Mario Puglisi e Francesco Danese.

assemblee in tutto il paese, a palermo si è tenuta al porto

“Troppi morti sul lavoro, fermiamo la strage”, sindacati confederali chiedono Patto per salute e sicurezza (FOTO e VIDEO)

Al porto di Palermo si sono ritrovati lavoratori di diversi settori, delegati e rappresentanti per la sicurezza, per chiedere a gran voce un Patto per la salute e la sicurezza. Fra gli interventi i lavoratori dei settori edile, vigilanza privata, industrie, grandi aziende e telecomunicazioni e portuali.
+393774389137
Insicilia promo