“Abbiamo presentato un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, perchè avvii quanto prima un’indagine sulle effettive condizioni del viadotto Maddalusa, lungo la statale 640, provincia di Agrigento, e intervenga presso l’Anas per l’avvio immediato dei lavori di risanamento e manutenzione straordinaria”.

Lo annunciano, in una nota congiunta, i deputati siciliani di Forza Italia, Nino Germanà, Stefania Prestigiacomo, Matilde Siracusano, Francesco Scoma, Nino Minardo e Giusi Bartolozzi.

“Nell’ottobre 2018, l’associazione ambientalista agrigentina, MareAmico ha denunciato, con un dossier approfondito, le precarie condizioni in cui versa il viadotto in questione. La situazione, secondo quando riportato nel dossier, appare assai compromessa: pilastri privi di coperture di ferro, armature metalliche scoperte e fortemente ossidate, tavole di legno visibili ad occhio nudo, ferro arruginito, cemento sfaldato e schiuma di poliuretano messa lì per bloccare il tutto. Eppure, secondo l’Anas, le anomalie riscontrate non pregiudicherebbero la stabilità del viadotto” spiegano i deputati siciliani di Fi che concludono: “ad oggi, non si ha notizia dell’effettiva conclusione dei lavori di manutenzione straordinaria del viadotto in questione annunciati da Anas, lavori che sarebbero dovuti terminare a dicembre 2018. Per questo, chiediamo al ministro di intervenire con urgenza: la statale 640 versa in condizioni precarie ed è percorsa ogni giorno da migliaia di cittadini”.