DiventeràBellissima, il partito che fa riferimento al presidente della Regione Nello Musumeci, si dichiara “neutrale” alle elezioni europee del prossimo 26 maggio. La decisione è stata ribadita nel corso della direzione regionale del movimento che si è riunita a Enna. DiventeràBellissima però non si tirerà indietro alle elezioni per i vertici delle ex Province.

Il movimento di Musumeci a Enna ha ribadito la recente scelta congressuale di mantenere la neutralità alle elezioni europee del 26 maggio, “determinata anche dall’assenza di convincenti strategie dei partiti nazionali a sostegno dello sviluppo dell’Isola nello scacchiere mediterraneo”. La direzione regionale ha chiarito che il movimento #Diventerà Bellissima “non ha espresso – e non esprime- in nessuna forma, alcuna candidatura nelle liste presenti alle consultazioni europee, lasciando tuttavia ai propri iscritti ogni libera valutazione e determinazione seguendo i criteri fissati dal documento congressuale”.

La direzione ha deliberato di partecipare, con i propri rappresentanti istituzionali e in coalizioni omogenee, alle elezioni per i vertici delle ex Province del 30 giugno prossimo, “pur continuando ad esprimere un giudizio fortemente critico verso una riforma che espropria al popolo il diritto di scegliere direttamente gli amministratori provinciali”. Il movimento da Enna si sposterà a Palermo dove il 15 giugno terrà un’assemblea popolare, finalizzata a riaffermare il manifesto programmatico del movimento alla guida della Regione nel rinnovato impegno del centrodestra per il riscatto dell’Isola.