Presto gli aliscafi che collegano la Sicilia e le Isole minori saranno a piena capienza e non più ridotta come previsto nella prima fase della ripartenza post Covid. Lo annuncia l’assessore alle Infrastrutture e Trasporti Marco Falcone.

“Stiamo valutando di ripristinare a stretto giro la capienza originaria degli aliscafi per assicurare, così, di nuovo a pieno regime i collegamenti fra la Sicilia e le Isole minori. Preso atto, infatti, del crescere della domanda turistica e di mobilità e del disagio sempre più pesante per abitanti, imprese e visitatori, abbiamo già autorizzato in questo fine settimane delle corse aggiuntive su Ustica e Isole Egadi. Il prossimo e imminente passo sarà il pieno recupero della capacità di linee e mezzi, così come già avvenuto in altre parti d’Italia, anche alla luce del rallentamento dell’epidemia da Covid 19 che è ormai un dato di fatto”.

Assoimprese Eolie da settimane sottolinea le difficoltà delle aziende delle isole proprio legate alla mancanza di opportuni e adeguati collegamenti senza i quali è impossibile anche solo pensare che il turismo possa ripartire.

“In merito alla sua ordinanza n.22 del 2 Giugno 2020 – avevano scritto gli imprenditori eoliani in una lettera al Presidente della Regione – si apprende che sino al 14 giugno 2020 sono rimaste invariate e non saranno ripristinate le corse di navi e aliscafi relative al periodo in essere, creando tra l’altro disagi ai residenti, ai pendolari ed ai turisti. Pertanto si chiede di voler ripristinare e potenziare nell’immediato le corse in merito, tenendo in considerazione anche che tutti i mezzi in questione non viaggiano a pieno carico per poter mantenere il distanziamento sociale, come anche da nota a Lei inviata a firma dei Sindaci delle Isole Minori, di potenziare il servizio con più corse giornaliere”.