Maglietta verde e una grande scritta gialla che recita “Beneficiario del reddito cittadinanza“. Ne vanno fieri mentre sudano e lavorano per rimuovere i rifiuti ingombranti da alcuni rioni di Palermo. Sono i volontari che percepiscono il reddito di cittadinanza e non ne vogliono proprio parlare di stare a casa ad attendere che lo Stato eroghi l’assegno. Vogliono lavorare per il bene della città, in attesa magari di un posto di lavoro.

Anche oggi hanno deciso di promuoversi per rimuovere i rifiuti che si trovano nelle strade afferenti la prima circoscrizione della Comune di Palermo. Hanno voluto dare un supporto alla Rap che in questi giorni si trova in difficoltà a causa dei numerosi casi di Coronavirus riscontrati tra i dipendenti. Molti, infatti, sono in quarantena domiciliare, in attesa del tampone di controllo.

“L’iniziativa di volontariato messa in campo dai percettori del reddito di cittadinanza dice il vice presidente della prima circoscrizione Antonio Nicolao – la città sta vivendo un periodo particolarmente delicato, i rifiuti ingombranti vengono lasciati per strada con maggiore facilità da chi non è interessato al decoro e a una città pulita, in un momento dove la RAP ha delle difficoltà per via della diffusione tra i lavoratori del covid 19.
Ma i percettori non ci hanno pensato più di tanto nell’attivarsi anche per questa iniziativa che si collega bene ai P.U.C. ( progetti di utilità collettiva) mai partiti”.

I beneficiari non ne vogliono proprio sapere di stare nel divano ed è per questo che si possono realizzare sporadicamente piccoli interventi in favore del bene comune, sono stati rimossi materassi divani e resti di mobilio pari a oltre 200 pezzi di ingombranti abbandonati tra via Torino , vicolo della Rosa Bianca, e Kalsa , per poi essere distribuiti tra i C.C.R. di: centro Minutilla, Rotonda Oreto, Nicoletti e piazzetta della Pace.

“Siamo consapevoli dice Nicolao che quest’iniziativa non risolve l’annoso problema dell’abbandono ma è pur sempre un piccolo contributo utile a far tornare il decoro per strada.
Ringrazio la polizia municipale, la Sicily By Car per aver omaggiato i costi del noleggio del furgone conclude Nicolao –che dopo l’acquisto della copertura assicurativa e del tagliando ZTL ha potuto realizzare L’iniziativa.
Nei prossimi giorni il presidente Massimo Castiglia in condivisione con il consiglio darà il via ad altre iniziative che hanno la stessa tematica”.

“Siamo percettori del reddito di cittadinanza – dice un volontario – che non vogliono restare sul divano ad attendere che arrivi l’assegno mensile. Vogliamo sbracciarci e dare un contributo per la comunità”. “Siamo disponibili e non vogliamo restare a casa – dicono ancora i percettori del reddito di cittadinanza volontari -. Se la città ci chiama noi siamo qui e giriamo per fare volontariato”.

Giuseppe Sciortino, Piero Sciortino e Giuseppe Garofalo questa mattina hanno utilizzato il mezzo e per l’occasione hanno tolto dalla strada oltre 200 pezzi di ingombranti questa mattina hanno utilizzato un mezzo appositamente noleggiato e per l’occasione hanno tolto dalla strada oltre 200 pezzi di ingombranti abbandonati in via Torino, vicolo della Rosa Bianca e alla Kalsa.

“Speriamo che ci possano dare un lavoro prima possibile, intanto noi cerchiamo di dare il nostro contributo”. “Grazie a questi volontari – dice il parroco della Chiesa del posto – che hanno ripulito la Kalsa che oggi si sta cercando di ripulire come altre strade del quartiere. Occorre la partecipazione di tutti per rendere la città più vivibile”.