“Era stato il presidente Nello Musumeci, in visita a Pozzallo, ad assumere l’impegno sulla Strada provinciale 46 Pozzallo-Ispica. Oggi manteniamo quella promessa finanziando con ben 12 milioni di euro la costruzione di una strada che il territorio ragusano attendeva da anni”.

Lo dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, a seguito della delibera della Giunta Musumeci con lo stanziamento in favore della Strada provinciale Pozzallo-Ispica. Il primo lotto dell’opera è già in esecuzione, il secondo e il terzo lotto sono in fase di progettazione finale.

“Attraverso un’oculata attività di reperimento e sblocco degli investimenti – illustra Falcone – il Governo Musumeci dà impulso a un’opera dal valore complessivo di 20 milioni di euro, finanziata assieme all’ex Provincia di Ragusa e al Consorzio autostrade siciliane. La Strada provinciale 46 metterà in connessione il porto di Pozzallo e l’intero comprensorio alla nuova autostrada Siracusa-Gela, la cui costruzione procede a buon ritmo grazie all’impegno del Governo Musumeci. Dopo la Noto-Pachino completata e l’autostrada – conclude Falcone – aggiungiamo un altro tassello infrastrutturale che cambierà la viabilità del Sud-est siciliano”.

Per quanto riguarda invece il cantiere sull’autostrada Siracusa-Gela, i lavori proseguono. Il 22 maggio scorso, il presidente della Regione si è recato per un sopralluogo insieme all’assessore Falcone nei pressi di Rosolini, Noto e Ispica.

“A settembre nuovi chilometri per l’autostrada Siracusa Gela“ ha dichiarato il governatore che ha aggiunto: “Grazie al Consorzio per le autostrade della Regione stiamo andando avanti velocemente in un’opera di straordinaria importanza per la nostra Isola. Contiamo per settembre di inaugurare altri nuovi chilometri di percorso”.
Il 4 maggio è partito il cantiere dell’autostrada Siracusa-Gela a pieno regime.

In merito alla strada provinciale 46 Pozzallo-Ispica, si tratta di una infrastruttura a gran voce richiesta da tempo da cittadini ed industrie della zona e non solo. Un’opera certamente molto importante, che, come ha detto l’assessore Falcone, cambierà la viabilità del sud-est della Sicilia.