Nell’ambito dei lavori di ripristino della Palermo-Trapani, via Milo, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha pubblicato il bando di gara per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori per il nuovo sottovia di Trapani, con conseguente soppressione di tre passaggi a livello in ambito urbano. L’importo dei lavori ammonta a circa 12,5 milioni di euro.

Il ripristino della tratta Palermo-Trapani

L’appalto è incluso nel progetto di ripristino della linea ferroviaria Palermo – Trapani via Milo, e permetterà la realizzazione di un nuovo sottovia stradale all’interno del Comune di Trapani, per collegare via Virgilio con via Marsala. La nuova opera, inoltre, consentirà la soppressione dei tre passaggi a livello di via Ponte Salemi, via d’Aneu e via Capitano Francesco Sieli. Quest’ultimo, in particolare, è posizionato in corrispondenza del tratto ferroviario di accesso alla stazione di Trapani, dove i due binari delle linee “via Milo” e “via Castelvetrano” si trovano in affiancamento.

Lavori in 490 giorni

Il nuovo sottovia – lungo oltre 100 metri – eliminerà i punti d’interferenza con la linea ferroviaria, migliorando la fluidità e la sicurezza del traffico stradale, e garantendo maggiore regolarità alla circolazione dei treni.
L’esecuzione dell’opera, dal valore di circa 12,5 milioni di euro, ha una durata complessiva prevista di 490 giorni dalla progettazione esecutiva, e richiederà un impiego giornaliero medio di circa 15 maestranze. L’opera, inclusa nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e con gestione commissariale ai sensi del “D.P.C.M. del 16 aprile 2021”, si inserisce nel più ampio progetto di RFI per l’intero comprensorio di Trapani, ed è complementare all’elettrificazione della linea Palermo – Trapani via Milo.