“Ho raccolto l’ennesimo grido d’allarme della comunità di Mistretta e ieri mi sono recato all’Asp di Messina dove ho incontrato il direttore generale dell’Asp che mi ha rassicurato sui tempi di riattivazione delle strumentazioni che recentemente erano state tolte all’ospedale di Mistretta per essere utilizzate in altri presidi. Allo stesso tempo sto chiedendo risposte ufficiali al governo regionale. Mi opporrò a qualsiasi scippo alla sanità dei Nebrodi”.

A dichiararlo è il deputato regionale del Movimento 5 Stelle Antonio De Luca, componente della Commissione Sanità all’Ars in riferimento all’ospedale SS Salvatore di Mistretta per il quale le scorse ore ha incontrato i vertici dell’Asp di Messina e depositato un’interrogazione urgente al presidente della Regione Musumeci e all’assessore regionale alla sanità Razza.

“Come purtroppo i cittadini mistrettesi sanno – spiega De Luca – questo presidio, attraversa un periodo di estrema criticità a causa dell’inspiegabile sottrazione di risorse umane e rimozione di attrezzature e presidi tecnologici di vitale importanza, tali da non consentire il regolare svolgimento dei servizi in favore dei cittadini. Nello specifico le attrezzature temporaneamente rimosse comportano un serio aumento del rischio clinico sia per gli operatori che per l’utenza, oltre che un inaccettabile depauperamento dell’offerta sanitaria in un territorio dalle difficilissime condizioni viarie. Mentre aspetto risposte ufficiali da parte della Regione Siciliana, ieri il direttore generale dell’Asp di Messina mi ha rassicurato sul fatto che i macchinari e le strumentazioni saranno riposizionati già quando arriverà il nuovo personale”.

“Ciò non di meno – sottolinea ancora De Luca – la nostra attenzione resta alta e insieme al mio gruppo parlamentare, continueremo a tenere i fari accesi sull’ospedale di Mistretta perché questa è una battaglia che ho sposato sin dall’inizio del mio mandato e non intendo abbassare la guardia in alcun momento, lo sappiano le istituzioni regionali e l’Asp: Non smetterò mai di vigilare e reclamare i diritti dei mistrettesi. Se necessario chiederò anche l’intervento del Ministro Giulia Grillo affinché si faccia portavoce degli interessi dell’intera comunità nebroidea, territorio che ha diritto ad un’assistenza sanitaria di serie A” – conclude il deputato Ars.