Il Covid-19 probabilmente resterà con noi ‘per sempre’ perché il coronavirus continua a mutare nei Paesi con un basso tasso di vaccinazione e le speranze di sradicarlo diminuiscono. Lo ha reso noto ieri, martedì 7 settembre, il dr. Mike Ryan, direttore esecutivo del Programma di emergenza sanitaria dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) durante una conferenza stampa.

Il dr. Ryan ha detto: «Penso che questo virus resterà con noi e si evolverà come i virus pandemici dell’influenza per diventare come uno degli altri virus che già ci colpiscono».

I funzionari dell’agenzia sanitaria globale hanno in precedenza affermato che i vaccini non garantiscono che il mondo eliminerà il Covid-19 come ha fatto con gli altri virus.

Diversi importanti esperti di salute, tra cui il capo consigliere medico della Casa Bianca, il dottor Anthony Fauci, e Stephane Bancel, CEO di Moderna – produttore di vaccini contro il Covid – hanno avvertito che il mondo dovrà convivere con il Covid-19 per sempre, proprio come l’influenza. «La gente ci chiede se sradicheremo il virus. No, non succederà, molto improbabile», ha detto il dr. Ryan.

«Se il mondo avesse compiuto in tempo i primi passi per fermare la diffusione del virus, la situazione oggi sarebbe potuta essere molto diversa», hanno dichiarato i funzionari dell’OMS. «Abbiamo avuto una possibilità all’inizio di questa pandemia”, ha detto Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico dell’OMS su Covid-19. «Questa pandemia non doveva essere così grave», ha aggiunto.