Uniti per rivendicare il diritto al lavoro, per chiedere certezze per il futuro.
Si svolge oggi lo sciopero degli oltre 600 contrattisti dell’Asp di Palermo indetto dalla Fials-Confsal e che ha visto l’adesione della Cisal. I lavoratori protestano contro la mancata stabilizzazione in applicazione della legge Madia.

Dalle 9 i contrattisti si sono ritrovati a Palermo di fronte ai locali dell’Asp, in via Cusmano, per un sit-in. Altre manifestazioni di protesta si tengono in tutta la provincia. Numerosi i presidi di contrattisti a Partinico, Corleone, Lercara Friddi, Cefalù e Termini Imerese.

Una scelta non casuale quella di scioperare nei giorni dell’avvio delle pratiche per l’esenzione ticket.
I contrattisti vogliono così ribadire come il loro lavoro sia fondamentale ma non tenuto nella giusta considerazione. Molti di loro sono precari da ben vent’anni.

La protesta proseguirà mercoledì con un’assemblea dei lavoratori nei locali dell’Asp di Palermo che durerà tutta la mattinata.