la requisitoria del pm al processo a caltanissetta

Processo depistaggio Borsellino, “Scarantino ritrattò già nel 1995”

La ritrattazione del falso pentito Vincenzo Scarantino al giornalista Angelo Mangano è al centro del penultimo giorno della requisitoria del pm al processo sul depistaggio delle indagini per la strage di Via D'Amelio che vede imputati, a Caltanissetta, di calunnia aggravata Mario Bo, Michele Ribaudo e Fabrizio Mattei.

#Videonotizie BlogPlay


l'accusa dell'avv. Fabio Trizzino, genero di Paolo Borsellino

Mafia e appalti, “Lo Forte nascose archiviazione a Borsellino”

"Il dottor Guido Lo Forte nascose a Paolo Borsellino che il 13 luglio 1992 aveva firmato l'archiviazione dell'inchiesta su mafia e appalti. Mi oppongo alla richiesta della difesa di sentirlo in aula insieme a Roberto Scarpinato e Giuseppe Pignatone". L'ha detto l'avv, Fabio Trizzino, legale della famiglia Borsellino

sentite al processo le sorelle di Nino

L’ombra dei Servizi nel delitto Agostino, nuove testimonianze

“Ho un flash di quei momenti tragici: Paolotto (Francesco Paolo Rizzuto, ndr) che si avvicina al cadavere di mio fratello, urlando il suo nome piangendo". La testimonianza di Flora e Nunzia Agostino, sorelle di Nino. E i dubbi sui servizi segreti deviati già in una relazione di Carlo Palermo.

Convalidata sentenza Corte di Assise di Appello di Caltanissetta del 2019

Processo Borsellino quater, la Cassazione conferma ergastolo a boss mafiosi

La Cassazione ha confermato la condanna di appello del Borsellino quater – per la strage di Via D'Amelio e i depistaggi – e sono dunque definitive le condanne all'ergastolo per i capomafia Salvatore Madonia e Vittorio Tutino e quelle per calunnia per Calogero Pulci e Francesco Andriotta.

Il processo a Caltanissetta

Depistaggio strage via D’Amelio, parla uno dei poliziotti imputati “Mai toccato verbali Scarantino”

Mattei, insieme ai colleghi Mario Bo e Michele Ribaudo, è accusato di calunnia aggravata dall'aver favorito Cosa nostra. Secondo l'accusa i tre poliziotti avrebbero indotto il falso pentito Vincenzo Scarantino a rendere false dichiarazioni sottoponendolo a minacce, maltrattamenti e pressioni psicologiche e costringendolo ad accusare dell'attentato persone a messo estranee
+393774389137
Insicilia promo