Zone franche montane, continua il presidio ad Irosa, il sindaco di Sutera “Legge vitale per evitare spopolamento”

Sono trascorsi 36 giorni da quando è partito il presidio allo svincolo di Irosa per fare pressioni sul parlamento italiano per istituire le Zone Franche Montane in Sicilia. Al presidio ogni giorno si alternano sindaci e amministratori locali dei 133 comuni interessati da questa misura e rappresentanti del comitato promotore. Oggi sono presenti alcuni amministratori e il sindaco di Sutera.

L'iniziativa

Zone franche montane, continua il presidio a Irosa a ventinove giorni inizio protesta

"Oggi più che mai serve un'accelerazione nel processo di approvazione della legge sulle zfm. - dice dal presidio Fabio Venezia, sindaco di Troina - La deputazione nazionale siciliana di ogni schieramento deve farsi carico di calendarizzare la legge e procedere all'approvazione nei due rami del Parlamento. Il rilancio economico delle terre alte deve costituire una priorità nazionale".