sabato - 20 gennaio 2018

 
#Totò Riina#messina denaro#carabinieri#polizia municipale#oroscopo

Archivio

applicato nelle province italiane più povere

Reddito minimo di inserimento, stanziati quasi 8 milioni per il 2018

Il Reddito Minimo d’Inserimento fu sperimentato nel 1998 tra le province italiane classificate come le più povere. Tra esse, in Sicilia vennero individuate Caltanissetta ed Enna. Degli originari 2.800 lavoratori coinvolti, oggi operano in 1.200 circa.

0 condivisioni

Musica

I “Fuoricentro” tornano con un nuovo singolo, la ballata “Valigie di Cartone” per raccontare il tema di chi lascia la propria terra in cerca di un lavoro

Una canzone in cui in molti si possono ritrovare e che vuole rappresentare anche un’occasione per toccare il tema della disoccupazione che, soprattutto al Sud, è un problema molto sentito.

0 condivisioni

Sicilia ancora in piena crisi, nell’ultimo anno persi altri 45mila posti di lavoro

I dati Istat smentiscono una ripartenza della Sicilia sbandierata da una fetta di amministratori locali e regionali in vista delle elezioni

0 condivisioni

il rapporto della fondazione res

Disoccupazione in lieve calo, ma famiglie siciliane sono le più povere d’Italia

Secondo gli esperti dopo l’aumento del Pil nel 2015 di +2,1%, le nuove stime prevedono un margine più modesto ma ancora positivo in Sicilia per il 2016 pari a +1,3% e per il 2017 del +1%.

0 condivisioni

Il 15% della popolazione nazionale è senza lavoro

Prezzi di beni e servizi in continuo aumento, crescono il disagio sociale e la disoccupazione

Il Misery Index Confcommercio – una valutazione macroeconomica del disagio sociale – a dicembre 2016 si è attestato su un valore stimato di 19,7 punti, in aumento di quattro decimi di punto rispetto a novembre, tornando ai livelli di luglio 2015.

0 condivisioni

Palermo ha il primato regionale per numero di ore di cigs autorizzate: 1,4 milioni

Migliorano dati occupazione in Sicilia ma province Palermo e Trapani restano indietro

Se, infatti, crescono a livello regionale gli occupati nel 2016, del 2,6% nelle due città si registra piuttosto una netta flessione del numero degli occupati a Trapani -2% (la percentuale complessiva è del 42%) e in misura minore a Palermo -0,4% (38 percento il dato dell’occupazione).

0 condivisioni

dati allarmanti a favara, licata, aragona e palma di montechiaro

Giovani che scappano dal Sud, triste primato per i comuni dell’Agrigentino

Licata, Favara, Aragona e Palma di Montechiaro, sono tra i primi 20 Comuni italiani nei quali si registra il maggiore tasso di emigrazione, così come è avvenuto dai primi del Novecento agli anni Settanta.

0 condivisioni

lo studio dell'osservatorio mpi di confartigianato

Lavoro giovanile in crescita in Sicilia ma i ‘neet’ sono oltre 350mila

A fronte di 20 mila nuovi occupati resta ancora molto alto il numero dei Neet, i giovani tra i 15 e i 29 anni senza occupazione, formazione e istruzione: 353 mila nel 2015.

0 condivisioni

domani un sit-in davanti l'ospedale di trapani

65 ausiliari Asp di Trapani a rischio licenziamento: appello a Gucciardi

“Nutriamo forti preoccupazioni- dichiara Mimma Calabrò segretario Generale Fisascat Cisl Palermo Trapani – per la situazione venutasi a creare. Per tale ragione abbiamo richiesto al Prefetto di Trapani di volersi fare parte attiva per la realizzazione di un incontro”.

0 condivisioni

l'appello della fit cisl per i 180 lavoratori

La protesta degli ex Coinres:
”Non dovevano essere licenziati”

Il segretario regionale Fit Cisl Ambiente, e il segretario provinciale Fit Cisl, intervengono sulla vertenza degli ex lavoratori Coinres, il consorzio che gestisce la raccolta dei rifiuti in 21 comuni del palermitano.

0 condivisioni

A Palermo la chiusura del negozio in via ruggero settimo

“Sixty Retail” in crisi economica
10 dipendenti a rischio licenziamento

Annunciata la chiusura di diversi punti vendita in Italia della nota catena d’abbigliamento “Sixty Retail”. A Palermo rischiano il licenziamento i dipendenti del “Sixty” di via Ruggero Settimo

0 condivisioni

L'aiuto da parte della Fisascat Cisl di Palermo

Trattativa sindacale all’istituto Annibale
Accordo fra “Rogazionisti” e dipendenti

I Padri Rogazionisti hanno concesso ai dipendenti dell’istituto per sordi di Palermo di poter usufruire di parte degli spazi della struttura per continuare a svolgere il proprio lavoro

0 condivisioni

l'1 aprile il dibattito organizzato dalla cisl

Povertà in crescita in Sicilia
Quali sono le politiche sociali?

Il contrasto al fenomeno non è più solo al centro del dibattito politico ma potrebbe tradursi in scelte legislative di riforma che possono determinare un impatto rilevante sul sistema delle prestazioni e dell’assistenza.

0 condivisioni

a palermo sulla scalinata del teatro massimo

Teatro, denuncia e testimonianze
L’8 marzo “Tra volti di donne”

L’esibizione artistica sarà intercalata dagli interventi di 5 donne, un’immigrata, una neolaureata, una precaria Almaviva, un’imprenditrice agricola e una pensionata.

0 condivisioni

l'allarme dei consulenti del lavoro

Cresce la disoccupazione giovanile
Ogni anno 100mila lasciano il Sud

Centomila giovani del Sud ogni anno in fuga all’estero per cercare un futuro, quasi due milioni di giovani disoccupati di cui il 50% si “rifugia” in Garanzia Giovani sperando nell’offerta di un’opportunità.

0 condivisioni

i costruttori siciliani contro la legge

Finanziaria senza sviluppo
Solo soldi per i precari

Per il terzo anno consecutivo i costruttori dell’Ance lamentano un documento finanziario della Regione privo di strategie e finanziamenti per lo sviluppo

0 condivisioni

si svolgerà a palermo

Le tecniche di ricerca del lavoro
Le spiega un seminario

Tra i grandi problemi che affliggono le famiglie della città di Palermo, occupa un posto di primo piano la disoccupazione.

0 condivisioni

preoccupanti i dati della fondazione res

Crisi economica, in Sicilia ripresa ‘debole’ ma non riguarda il lavoro

A preoccupare non è solo l’andamento lento della crescita economica siciliana ma anche l’aumento delle diseguaglianze nella distribuzione della ricchezza. La Sicilia, infatti, è la regione dove si registra un progressivo aumento delle disparità fra le famiglie, preceduta soltanto dalla Campania.

0 condivisioni

istituzioni assenti anche solo per esprimere cordoglio

La congiura del silenzio sui suicidi
Stato assente ma la gente muore

All’indomani del drammatico suicidio di un uomo disperato che ha voluto dare un pugno allo stomaco della società, le istituzioni restano ferme e silenti come se la cosa non le riguardasse

0 condivisioni

ieri l'ultimo drammatico episodio

Allarme suicidi ‘eclatanti’ in Sicilia
Troppa disperazione sociale

Sono ormai decine i casi di suicidi eclatanti. la scelta di farla finita in modo drammatico e teatrale come atto di accusa alla società che non interviene

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.