La fritta di pasta è un’ancora di salvezza in cucina, dove non si deve sprecare niente. E’ la prima regola degli chef, è la prima regola da seguire nella gestione domestica della cucina.

Così, se avanzano degli spaghetti in bianco o al sugo, ecco un modo perfetto per “salvarli”.

E’ la classica frittata di spaghetti. Non si può definire un primo piatto, nè una classica frittata da servire come secondo, è un piatto unico da  gustare rigorosamente a fette.

Nonne, le zie e le mamme custodiscono il segreto della perfetta frittata di spaghetti da sfoderare al mare come robusta portata da condividere a mezzogiorno o da servire a casa come piatto di riciclo per non sprecare della pasta avanzata la sera prima.  La frittata di spaghetti ha una versione basic, alla quale si possono aggiungere gustosi dettagli come dadini di scamorza e prosciutto.

In realtà, non si dovrebbero citare gli ingredienti per la frittata di pasta, poichè spesso questo piatto viene fatto con i resti del pranzo precedente. Al posto degli spaghetti si possono usare maccheroni, rigatoni e ogni formato di pasta che sia a disposizione.

Ma per farla da zero, ecco la ricetta: spaghetti 350 g, Uova 5, Latte intero 100 g, Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare 50 g , Scamorza affumicata 100 g, Timo 1 rametto, Pepe nero 1 pizzico ,Olio extravergine d’oliva q.b.,  Aglio 1 spicchio.

Per realizzare la frittata di spaghetti per prima cosa ponete sul fuoco un tegame colmo di acqua salata e portate al bollore, servirà per la cottura della pasta. Intanto occupatevi del ripieno: tagliate a cubetti la  la scamorza.

Non appena l’acqua avrà raggiunto il bollore, versate gli spaghetti e cuoceteli molto al dente. Non appena la pasta sarà cotta, scolatela in una ciotola e conditela con un filo di olio di oliva. Unite la pasta al ripieno e rimestate ancora per amalgamare.

Prendete una padella e fate rosolare l’olio con uno spicchio di aglio.Eliminate lo spicchio d’aglio e versate gli spaghetti. Distribuiteli in modo omogeneo con una spatola, quindi cuocete a fuoco alto per 1 minuto così da far rassodare la base, dopodiché abbassate il fuoco, coprite con il coperchio e cuocete per 15 minuti .

Giunge il momento di girare la frittata: scuotete la padella per assicurarvi che sia staccata dal fondo, appoggiate sopra la frittata un piatto del diametro della vostra padella , rovesciate la padella e cuocete ancora per 5 minuti senza coperchio.