La denuncia della Cgil

Tagliato un albero d’ulivo in un vigneto confiscato alla mafia

L’albero era stato piantato nel 2014 nelle terre tolte alla mafia per ricordare la dirigente della Cgil impegnata coi campi di lavoro e di studio a rinforzare il “ponte della solidarietà” tra la Toscana, la Sicilia e Corleone. Sul gesto, a carico di ignoti, intervengono la Cgil Palermo e la Cgil di Corleone.

Il magistrato ucciso nel 1979 dai corleonesi

Intitolata al giudice Terranova la strada a Corleone dove abitano i Riina

La decisione è stata presa dalle tre commissarie che da quasi due anni guidano il Comune sciolto per mafia: Giovanna Termini, Rosanna Mallemi e Maria Cacciola. Il loro mandato si è praticamente concluso: tra otto giorni, il 25 novembre, a Corleone si voterà per le amministrative.