Fillea, sit-in ore 10 davanti alla sede dell'Agenzia beni confiscati

Licenziati da 5 anni attendono ancora il 70% di retribuzioni e Tfr, protesta ex gruppo Aiello di Bagheria

Sit-in stamattina della Fillea Cgil Palermo, con una rappresentanza dei lavoratori dell'ex gruppo Aiello di Bagheria, sotto la sede dell'Agenzia nazionale per i beni confiscati alla mafia. Ben 120 lavoratori delle tre aziende edili Ati Group, Emar ed Ediltecna a 5 anni dal licenziamento attendo 70% retribuzioni e Tfr.

Intervento interforze

Sgomberati i beni confiscati a Palagonia

A Palagonia è stato portato a termine lo sgombero dei beni confiscati a Paolo Salvatore Sangiorgi: un appartamento e garage nel centro del paese un agrumeto in contrada Coda Volpe. Lo rende noto la Prefettura di Catania.

Realizzata dalla commissione regionale Antimafia

Beni confiscati in Sicilia, amaro bilancio indagine, alti tassi mortalità aziende e centinaia di posti di lavoro persi

Dall'indagine, si legge nella relazione presentata in videoconferenza, "è emersa una volontà politica blanda, minore, quasi dimessa, che ha manifestato tutta la propria impotenza nel modo in cui per molti anni l'Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati è stata considerata un ente minore di sottogoverno al quale destinare poca attenzione, poche risorse e poco impegno".

Confiscati beni per 400 mila euro a parenti di boss nel Catanese

I beni confiscati sono una società di capitali e la relativa azienda di vendita e noleggio auto con sede ad Adrano e un'autovettura. Insieme con la confisca, il Tribunale ha disposto, nei confronti di Antonino Quaceci l'aggravamento della misura di prevenzione della sorveglianza speciale per un altro anno, con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza.