Una nota alla Presidenza della Regione e all'Assessorato Regionale ai Trasporti

Trasporto ferroviario, Federconsumatori: “Nel contratto di servizio luci e ombre”

Nei giorni scorsi Federconsumatori Sicilia ha inviato una nota alla Presidenza della Regione e all'Assessorato Regionale ai Trasporti in merito al nuovo Contratto di Servizio (CdS) sul Trasporto Pubblico Ferroviario di Interesse Regionale e Locale con Trenitalia S.p.A. per il periodo 1.1.2017 – 31.12.2026.

la lettera del comitato dei pendolari siciliani

Trasporto ferroviario, contratto di servizio scaduto nel 2016: “Niente regole e nessuna risposta”

"Una domanda ci sorge spontanea - scrivono i pendolari - Qual è il ruolo, quali sono le competenze, quali le garanzie del “Committente Regione” nell’acquistare servizi di trasporto pubblico ferroviario, quando non si riesce pur pagando centinaia di milioni a ripristinare dei servizi di trasporto che non servono a nulla".

mistero sugli investimenti di trenitalia nell'isola

Trasporto ferroviario disagevole in Sicilia, i pendolari scrivono a Musumeci: “Contratto di servizio scaduto un anno fa, ancora top secret il nuovo”

I pendolari ritenevano "che la gestione del servizio ferroviario in mano alla Regione avrebbe sicuramente accorciato le distanze di dialogo e di collaborazione tra i comitati dei pendolari e l’Istituzione regionale in qualità di committente ma così non è stato".

in attesa di convocazione da parte del futuro assessore al ramo

“Siciliani penalizzati”, Federconsumatori invita Musumeci al dialogo sul trasporto ferroviario regionale

Adesso che c'è un nuovo presidente, e a breve ci sarà una nuova Giunta, Federconsumatori chiede di riprendere prima possibile il dialogo per concludere l'iter già intrapreso. Alcuni dettagli del nuovo contratto, infatti, lasciano perplessi e, secondo Federconsumatori Sicilia, necessitano di un intervento della Giunta.

per chiedere la sigla del contratto di servizio regione-trenitalia

Politica distratta sul trasporto ferroviario siciliano: il 6 luglio in piazza sindacati, pendolari e lavoratori del gruppo Fs

“In un momento di crisi economica in cui si dovrebbe rilanciare la mobilità collettiva locale fra le varie province siciliane, stiamo assistendo ad una strategia di immobilismo da parte della Regione. Lo sviluppo economico passa da una rete ferroviaria ammodernata ed efficiente, integrata con porti e aeroporti in sinergia con il Trasporto pubblico su gomma”.

la richiesta di cgil e filt sicilia

Servizi ferroviari a rischio riduzione in Sicilia: “Subito norma per consentire stipula dell’accordo tra Regione e Trenitalia”

Cgil e Filt sollecitano dunque l’approvazione del provvedimento stralciato dal collegato alla legge di stabilità, che consentirà la stipula di un contratto di servizio decennale con Trenitalia superando l’attuale proroga , “prevedendo nel nuovo Contratto di servizio i necessari aumenti di risorse finanziarie".
+393774389137