L'emergenza sanitaria

Covid19 Sicilia, ok all’assistenza per pazienti già guariti

Un programma che la commissione Salute ritiene necessario in considerazione del fatto che “in molti soggetti guariti, che in Sicilia sono 58mila a fronte di 97mila casi di soggetti positivi, permangono serie conseguenze che vanno dalla spossatezza all’insonnia, ma anche gravi ripercussioni alle vie respiratorie e al sistema cardiocircolatorio.

L'accordo

Covid19 Sicilia, misure per contenere contagi nelle carceri, siglata intesa tra Regione e Dap

Per ridurre il rischio di contagio l’assessorato della Salute si impegna a individuare e assegnare personale sanitario (medici, infermieri, operatori) preposto all’adozione delle misure di prevenzione e contenimento della diffusione del virus a tutela del personale penitenziario (circa 4 mila unità) in servizio nei 23 istituti di pena e al Provveditorato regionale della Sicilia.

Covid19, lo screening nelle scuole, Orlando “Dare garanzie per aperture in sicurezza, monitorerò dati giornalmente”

"Chiedo formalmente alle autorità sanitarie di fare conoscere a me come ad ogni altro Sindaco se si sono poste in essere tutte le garanzie per non esporre a rischio chi frequenta le scuole in presenza, essendo notoriamente limitati nel tempo i poteri del Sindaco di chiudere le scuole come ho già fatto con un provvedimento eccezionale per due giorni a gennaio".

L'emergenza sanitaria

Covid19, a Monreale chiuse scuole di ogni ordine e grado, è allarme contagi a Campofelice di Roccella

A Campofelice di Roccella, piccolo della provincia di Palermo, ci sono troppi contagi e ilì sindaco chiama i carabinieri perché siano organizzati controlli più stringenti. L'emergenza è testimoniata dai numeri diffusi dallo stesso sindaco, Michela Tavella: 30 positivi al tampone molecolare, 15 positivi al tampone rapido, 78 persone in isolamento obbligatorio. Troppi per un centro di 7.500 abitanti.