nei territori di ragalna e paternò

Due scosse di terremoto registrate nel Catanese la notte scorsa

Due scosse di terremoto, la prima di magnitudo 2.5, la seconda di magnitudo 3.6, sono state registrate in provincia di Catania dall'Ingv tra la notte scorsa e le prime ore di stamane rispettivamente alle 23,51 a 2 km a Nord Ovest di Ragalna e alle 04.21 4 km a Sud di Paternò.

dal cratere di sud-est

Emissione di cenere dall’Etna, ritardi all’aeroporto di Catania

L'emissione di cenere presente da ieri dal cratere di Sud-Est dell'Etna sta provocando dei ritardi all'aeroporto di Catania nei voli in arrivo e partenza. Al momento, secondo il sito dello scalo, soltanto un aereo, quello della Wizz Air proveniente da Roma, è stato dirottato a Palermo.

#Videonotizie BlogPlay


Scosse di intensità 3.6 e 3.8. Non si segnalano danni a cose o a persone

Terremoti a largo di Lampedusa e delle Eolie

La prima, in ordine cronologico, ha avuto una magnitudo di 3.6 della scala Richter tra Lampedusa e Linosa; la seconda di 3.8 al largo delle Eolie.

Dovute alla convergenza tra la placca africana e quella europea

Sciame sismico nel Catanese, oltre 50 le scosse di terremoto

Sciame sismico nel Catanese, la più forte di magnitudo 4.3 ieri sera. L'ipocentro è stato localizzato a sei chilometri a sud-est di Motta Sant'Anastasia. Oltre 50 le scosse in meno di 24 ore. Le rilevazioni dell'INGV.

nuova scossa al largo di alicudi, verifiche a vulcano sulle emissioni di gas dal cratere

Terremoto e Vulcano attivo, è allarme alle Eolie

Nuova scossa di terremoto al largo delle Eolie L'evento sismico è stato registrato dall'Ingv di Catania. Preoccupazione anche per quanto sta accadendo a Vulcano. Continuano le verifiche dei tecnici dell'Arpa e dell'Ingv sulle emissioni di gas.

l'ordinanza del sindaco valida un mese, l'ingv monitora la situazione

Pericolo gas tossici a Vulcano, iniziata l’evacuazione delle case vicine al porto

Francesco Italiano, direttore della Sezione Ingv di Palermo, dice: "Dopo aver monitorato la parte geochimica dell'isola è stato accertato che i valori giornalieri di CO2 da 80 tonnellate sono lievitati a 480. Ecco perché è rischioso vivere nella zona rossa dove odore e calore sono segnali ai quali non bisogna essere esposti. Elementi che fanno capire che è meglio non dormire lì".

Tra gli isolani c'è grande preoccupazione

Pericolo a Vulcano, allerta gialla, l’isola si prepara all’evacuazione

Tra gli isolani di Vulcano c'è grande preoccupazione: "Se la situazione dovesse restare cosi per anni che futuro potrà avere l'isola e i suoi abitanti. Nessuno scienziato può garantire che torneremo come prima. Che ne sarà delle nostre case, delle nostre attività, del lavoro, dei nostri animali e del turismo?
+393774389137
Insicilia promo