Botta e risposta

“Accuse senza logica né coerenza”, Pellegrino si difende

Il deputato di Forza Italia Stefano Pellegrino rinviato a giudizio per corruzione elettorale si dice "Sereno sull’esito del processo e su una sentenza che provi la mia assoluta estraneità ai fatti". Ma il Movimento 5 Stelle ne chiede le dimissioni presidenza affari istituzionali all’Ars.