il 19 maggio la lettura di alcuni stralci ai cantieri culturali della zisa

“Portella della Ginestra, prova generale del doppio Stato”: il libro di un ricercatore argentino sulla strage del 1947

“I materiali da noi scoperti – afferma il ricercatore argentino – provano al di là di ogni ragionevole dubbio che lo squadrone della morte di Salvatore Giuliano nasce e si sviluppa sotto l’ala dell’intelligence nazifascista e dei corpi militari speciali di Salò, per poi confluire nel dopoguerra nelle organizzazioni terroriste".